Test sul diesel con scimmie, Daimler sospende un manager

1' di lettura

Dopo Volskwagen, anche un'altra casa automobilistica prende un provvedimento nei confronti del responsabile degli esperimenti

Anche Daimler, dopo Volkswagen, tira le prime conseguenze dal caso dei test sui gas di scarico con le scimmie: il board of management ha reso noto oggi di aver sospeso il proprio collaboratore, membro del board della società di ricerca Eugt responsabile degli esperimenti. La sospensione ha effetto immediato. Daimler ribadisce inoltre di "non aver avuto influenza sulla progettazione dello studio", e annuncia "l'intenzione di investigare a fondo, in modo che certe cose non si ripetano mai più".

Le inchieste sui test

Le case automobilistiche Bmw, Daimler e Volkswagen sono finite nella bufera nei giorni scorsi dopo gli articoli pubblicati dal New York Times e dalla stampa tedesca. Il policlinico universitario Rwth di Aquisgrana, che ha condotto i test, aveva però subito replicato: lo studio "nulla ha a che fare contenutisticamente con la questione del dieselgate". L’inchiesta era partita dal New York Times che aveva parlato soltanto di test su animali.Sueddeutsche Zeitung e Stuttgarter Zeitung avevano poi rivelato che anche 25 persone sarebbero state utilizzate come cavie. I test sui 25 partecipanti si sarebbero basati sull'inalazione di diossido di azoto per tre ore al giorno per quattro settimane consecutive, stando a quanto emerge nella ricerca pubblicata il 7 maggio 2016 sulla rivista International archives of occupational and environmental health, condotta dall'università tedesca di Aquisgrana e dalla Società di ricerca europea per l’ambiente e la salute nei trasporti (Eugt), chiusa nel 2017.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"