Golfo dell'Alaska, terremoto di magnitudo 7.9: rientra allerta tsunami

1' di lettura

La scossa è stata registrata in mare, a 280 chilometri a Sud-Est di Kodiak, a una profondità di 25 chilometri. Sotto osservazione anche tutta la costa Ovest degli Usa

Una scossa di terremoto di magnitudo 7.9 - inizialmente registrata a 8.2 - si è verificata in mare, nel golfo dell'Alaska, a 280 chilometri a Sud-Est di Kodiak. Il sisma ha avuto origine a 25 chilometri di profondità, secondo quanto riferisce l'istituto geologico americano Usgs. È rientrata l'allerta tsunami, diramata in un primo momento per parte dell’Alaska e del Canada, dopo che è stata effettuata una vigilanza del fenomeno per tutta la costa Ovest degli Usa, come ha fatto sapere lo U.S. Tsunami warning system. Il centro d'allerta statunitense ha quindi reso noto che non esiste un rischio tsunami nel Golfo dell'Alaska. Ma dopo la scossa, le autorità dell'isola di Kodiak hanno invitato gli abitanti a lasciare le zone costiere.

Data ultima modifica 23 gennaio 2018 ore 13:10

Leggi tutto
Prossimo articolo