Trump cancella parole come "transessuale" e "feto" da documenti sanità

Mondo
trump_getty

Il presidente, come riporta il Washington Post, starebbe vietando l'uso di sette specifici termini nei documenti per il bilancio del prossimo anno del Center for Disease Control and Prevention (Cdc). Fra questi anche: diversità, diritto e vulnerabile

Nuovo divieto dall’amministrazione Trump. La Casa Bianca starebbe proibendo alla massima autorità sanitaria statunitense, il Center for Disease Control and Prevention (Cdc), l'uso di sette parole e frasi nei documenti per il bilancio del prossimo anno. Si tratterebbe dei termini: vulnerabile, diritto, diversità, transessuale, feto, basato sulle evidenze, basato sulla scienza. A rivelarlo è stato il Washington Post secondo cui, ad esempio, al posto che le espressioni "basato sulle evidenze" e "basato sulla scienza", si suggerisce di usare "basato sulla scienza in considerazione degli standard e dei desideri della comunità". 

E negli Usa è polemica

Intanto, negli Usa, è polemica per il divieto: "È più chiaro che mai: questa amministrazione ha disprezzato la salute delle donne, le persone Lgbt e la scienza sin dal primo giorno", ha twittato Planned Parenthood, la rete di organizzazioni no profit che si occupano della salute e della educazione sessuale e dell'accesso a servizi sanitari come l'aborto.  

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24