California, l'incendio Thomas divora un complesso di appartamenti

Mondo

A causa del rogo, circa 27mila persone sono state costrette a lasciare le loro case nella Contea di Ventura, a Nord di Los Angeles. FOTO

 Un intero complesso di appartamenti è stato distrutto, nella notte del 5 dicembre, dal devastante incendio, ribattezzato "Thomas Fire", che ha colpito la contea di Ventura, nel sud della California. Gli abitanti dell'Hawaiian Village erano stati fatti evacuare diverse ore prima che il rogo radesse al suolo le loro abitazioni, come dimostra un video rilanciato da Storyful. 

L'incendio Thomas

Il rogo, alimentato da forti raffiche di vento fino a 115 chilometri orari, avrebbe già bruciato circa 50mila acri nell’intera contea. Secondo il Los Angeles Times, circa 27mila persone sarebbero state fatte sgomberare dalla città di Ventura, nella quale l’incendio avrebbe distrutto almeno 150 abitazioni. Il bilancio, stando alle autorità locali, è di almeno un morto mentre diversi blackout elettrici hanno colpito la zona, lasciando oltre 250mila case senza luce. Le fiamme, a causa dei forti venti, potrebbero continuare a divampare per tutta la settimana.

La drammatica situazione in California

Il Sud della California è stato colpita da una serie di devastanti roghi nelle scorse settimane, causati da siccità e forti venti. Nella giornata del 5 dicembre altri due focolai hanno colpito la zona: il "Creek fire", scoppiato presso il quartiere di Sylmar, a Nord di Los Angeles, avrebbe bruciato circa 11mila acri, mentre il Rye Fire ne avrebbe devastati altri 1000 nel comune di Santa Clarita. Lo scorso mese, invece, una serie di incendi scoppiati nel cuore della terra del vino californiana uccisero 45 persone, distruggendo circa 10mila strutture.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24