Giappone, l'imperatore Akihito abdicherà il 30 aprile 2019

La famiglia imperiale giapponese. Al centro l'imperatore Akihito e il figlio primogenito Naruhito (Getty Images)
3' di lettura

Lo ha annunciato alla tv pubblica il premier Shinzo Abe. È la prima volta in 200 anni di storia costituzionale del Paese che un imperatore decide di abbandonare il trono. Il 1° maggio 2019 gli succederà il figlio primogenito Naruhito

L'imperatore del Giappone, Akihito, abdicherà il 30 aprile 2019. Lo ha dichiarato il premier Shinzo Abe alla televisione pubblica Nhk, al termine di una riunione tenuta l'1 dicembre al Consiglio della casa imperiale. All'incontro, oltre lo stesso Abe, hanno partecipato i membri della famiglia reale, i leader parlamentari, e i giudici della Corte suprema.

Prima abdicazione in 200 anni

Come ricordato da Abe nel suo intervento, è la prima volta in 200 anni di storia costituzionale che un imperatore giapponese decide di abdicare nell'esercizio delle sue funzioni. La decisione era già stata manifestata dall'83enne Akihito nell'agosto del 2016 quando, nel corso di un messaggio televisivo l'imperatore aveva espresso la volontà di rinunciare al trono a causa dell'età avanzata che non gli consentiva di espletare il suo operato nel migliore dei modi. Per permettere all'imperatore di abdicare regolarmente, la Dieta nazionale del Giappone, l'organo legislativo del Paese, aveva promulgato lo scorso giugno una speciale legge. In quell'occasione Abe aveva sostenuto che il governo avrebbe fatto di tutto per applicare il prima possibile la nuova norma. Oggi è arrivata la data scelta dall'esecutivo per assicurare il tranquillo svolgimento delle cerimonie per lo storico dalla frenesia di un programma politico impegnativo. Da marzo ad aprile del 2019 si terranno, infatti, le elezioni locali e il dibattito della Dieta sul bilancio del nuovo anno fiscale. Una giuria capeggiata dal capo segretario di gabinetto Yoshihide Suga discuterà delle specifiche per le cerimonie di abdicazione.

Il trono al Naruhito

"Il governo farà ogni sforzo per assicurare che il popolo giapponese possa celebrare l'abdicazione dell'imperatore e la successione del principe coronato”, ha detto Abe ai giornalisti, segnalando di essere molto commosso per la decisione presa. Il Giappone avrà il suo nuovo imperatore esattamente il giorno dopo il ritiro di Akihito. Il 1° maggio 2019 toccherà al figlio primogenito Naruhito, 57 anni, diventare il 126mo imperatore del Trono del Crisantemo. La famiglia imperiale giapponese è la più antica monarchia ereditaria esistente al mondo senza aver subito interruzioni: a partire dal 660 a.C. - dall'ascesa dell'imperatore Jimmu – si sono succeduti 125 monarchi. L'abdicazione di Akihito sara' la prima dal 1817, quando ci fu la rinuncia al trono dell'imperatore Kokaku.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"