Svizzera, il paese di Albinen offre 20mila euro a chi si trasferisce

Mondo

David Saltuari

svizzera-vallese-getty

Il prossimo 30 novembre l'assemblea del piccolo centro di 200 abitanti nel Vallese voterà la proposta per combattere lo spopolamento. Il sindaco: "Ormai siamo con le spalle al muro"

Vi piace l'aria di montagna, il silenzio delle vette alpine e vorreste vivere ai piedi del Cervino? Il comune di Albinen, a circa 1300 metri sulle Alpi del Vallese, come riporta il Telegraph, potrebbe decidere di offrire ben 25mila franchi (poco più di 20mila euro) a chi decide di trasfervici. Un'offerta che salirebbe a 50mila franchi nel caso fosse una coppia, con un bonus di ulteriori 10mila franchi per ogni bambino.

Il sindaco: "Siamo con le spalle al muro"

La proposta, sulla quale l'assemblea del paese, che conta poco più di 200 abitanti dovrà votare il 30 novembre, è stata lanciata per combattere lo spopolamento del centro abitato. Senza giri di parole il sindaco socialdemocratico Beat Jost spiega, nella convocazione dell'assemblea: "Siamo con le spalle al muro. I campanelli d'allarme ormai sono assordanti". "Solo negli ultimi tre anni - spiega il primo cittadino - tre giovani famiglie con i loro sette figli hanno lasciato Albinen. Oggi abbiamo solo due alunni nella scuola elementare e un solo bambino in età prescolare". Scuola elementare che si raggiunge dopo venti minuti di autubus, nella vicina Leukerbaden, perché quella di Albinen è ormai chiusa da qualche anno.

Chi accetta dovrà restare almeno dieci anni

La proposta prevede il pagamento a chiunque decida di trasferirsi in modo stabile, comprando casa o costruendone una nuova, ad Albinen.  Unica condizione: avere meno di 40 anni e non usare l'abitazione come seconda casa. Nel caso a chiedere i soldi sia un singolo, se entro dieci anni forma una coppia la somma verrà raddoppiata. Chi dovesse lasciare il paese prima dei dieci anni sarà però costretto a restituire tutto.

Il paese si aspetta l'arrivo di cinque nuove famiglie

"E' sostenibile?" si chiedono gli estensori della proposta. "Siamo convinti che sia un ottimo investimento sul futuro del villaggio" si danno come risposta. Nel foglio comunale in cui si annuncia il voto, i sostenitori del finanziamento rispondono anche alle possibili critiche di chi potrebbe essere contrario. A chi si lamenta che poi "verranno in troppi ad Albinen", rispondono: "Magari, il numero di abitanti è il miglior incentivo al commercio", mentre a chi sospetta che "tanto non servirà a nulla", ribattono: "Venisse anche solo una nuova famiglia sarebbe già un successo". Secondo una previsione realistica, se la proposta dovesse passare, gli abitanti di Albinen si aspettano l'arrivo di cinque nuove famiglie. Nella migliore delle ipotesi, scrivono, i nuovi nuclei famigliari saranno dieci.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24