Pixar, John Lasseter in aspettativa: mi scuso per gesti indesiderati

Mondo

Il capo creative va in pausa per sei mesi invia un memo in cui si pente dei "passi falsi". Due collaboratori a "Toy Story 4" avrebbero lasciato il progetto dopo una serie di avances non gradite

John Lasseter, il capo creative della Pixar e degli studi di animazione di Disney, si è messo in aspettativa per sei mesi, in seguito a quelli che ha definito "passi falsi" da lui compiuti. “Voglio scusarmi con chiunque abbia mai ricevuto abbracci indesiderati o qualsiasi altro gesto che ha oltrepassato la soglia. Non importa quanto benevolo fosse il mio intento, ognuno ha il diritto di stabilire i propri limiti e farli rispettare”, si legge in un memo ai dipendenti Pixar che Hollywood Reporter pubblica integralmente.

Il caso Toy Story 4

Lasseter, 60 anni, si è preso un periodo di riposo sabbatico di 6 mesi dopo aver confessato di aver commesso quelli che definisci "gesti non voluti" con sue collaboratrici. Secondo Hollywood Reporter Rashida Jones, co-sceneggiatrice di "Toy Story 4", e il socio di scrittura Will McCormack, avrebbero lasciato il progetto dopo una serie di avances non gradite da parte di Lasseter.

Sulla scia di Weinstein

In un memo allo staff, l'executive che ha costruito i Pixar Animation Studios e resuscitato il business dei cartoni animati Disney, ha spiegato che la decisione è stata presa dopo una serie di "conversazioni difficili". L'aspettativa di Lasseter arriva sulla scia dello scandalo delle molestie sessuali scoppiato con le accuse al capo della Miramax, Harvey Weinstein.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24