Il selfie di Miss Iraq e Miss Israele, lodi e critiche per lo scatto

Mondo
selfie_miss_iraq_israele_instagram

Sarah Idan e Adar Gandelsman hanno fatto due foto tra le quinte di Miss Universo pubblicandole sui propri profili Instagram. Le due reginette hanno ricevuto il plauso di chi pensa possa aiutare le relazioni diplomatiche tra i loro Paesi ma anche molti commenti negativi

Forse volevano solo fare un selfie come tanti, ma lo scatto realizzato da Miss Iraq e Miss Israele ha fatto molto discutere. L'israeliana Adar Gandelsman e l’irachena Sarah Idan non potevano immaginare che il loro autoscatto, pubblicato sui propri profili Instagram, sollevasse così tante critiche e lodi. Le due reginette di bellezza, entrambe finaliste di Miss Universo, hanno spaccato l’opinione pubblica. Tanti hanno definito lo scatto un passo importante nella distensione dei rapporti diplomatici fra i loro due Paesi. Ma in ugual misura sono arrivate tante critiche e accuse.

Get to know, this is Miss Iraq and she's amazing❤️

Un post condiviso da Miss Universe Israel🇮🇱 (@adar_gandelsman) in data:

Il selfie controverso

Le protagoniste dei due selfie sono l'israeliana Adar Gandelsman e l’irachena Sarah Idan, che rappresenta il suo Paese a Miss Universo per la prima volta in 45 anni. Le foto sono state scattate nel backstage delle eliminatorie del celebre concorso di bellezza. Le due, rispettivamente di religione ebrea e musulmana, hanno postato la foto su Instagram, accompagnando l’immagine con la scritta “Peace and Love”. E qui sono arrivate sia le critiche da parte di chi bolla lo scatto come “offensivo”, sia le migliaia di like e commenti di approvazione. Un portavoce del governo israeliano ha per esempio definito la foto “un grande messaggio di speranza per tutta la regione”.

Le critiche

In particolare, molti hanno ricordato che la Miss israeliana stia ultimando il servizio militare all'interno dell’esercito. Solo alcuni giorni fa, ricordano altri utenti, il governo iracheno ha rifiutato la proposta di aiuto arrivata dal primo ministro israeliano Netanyahu dopo il terremoto al confine tra Iraq e Iran. Altri hanno parlato sui social di ricerca di “pubblicità gratuita” da parte delle due. Le critiche hanno “costretto” la giovane Miss irachena a dare delle spiegazioni dicendo che l’idea del selfie è arrivata dalla collega: "Mi ha detto di volerlo fare per la pace fra i nostri due popoli. Non volevo offendere nessuno. Né interferire su una questione delicata come quella palestinese".

Il precedente 

Alcuni anni fa era accaduto un episodio simile. Nel 2015 Miss Libano era stata minacciata e criticata pesantemente per fatta fotografare assieme alla Miss israeliana di quell’edizione. Un selfie in cui tra l’altro apparivano anche Miss Slovenia e Miss Giappone. La reginetta libanese fu costretta a giustificarsi per quello scatto e fu invitata a lasciare la fascia a causa delle mai sopite tensioni tra i due Paesi del Medio Oriente.

Mondo: I più letti