Iraq, trovate fosse comuni dell'Isis con almeno 400 cadaveri

Mondo
iraq-fosse-comuni-isis-getty

Le forze di sicurezza irachene avrebbero fatto la scoperta a Hawija, 240 chilometri a nord di Baghdad, in un territorio strappato allo Stato islamico lo scorso ottobre. Sui corpi abiti civili o le tute che l'Isis faceva indossare alle persone condannate a morte

Le forze di sicurezza irachene avrebbero scoperto diverse fosse comuni a Hawija, 240 chilometri a nord di Baghdad. Dentro ci sarebbero i corpi di almeno 400 persone massacrate dall’Isis. Hawija è stata strappata ai jihadisti dalle truppe governative lo scorso ottobre.

Alcuni cadaveri in abiti civili

A riferire delle presunte fosse comuni è la Bbc online. Il governatore della provincia di Kirkuk, Rakan Said, ha raccontato che i cadaveri sono stati trovati in una base militare, trasformata in un “luogo di esecuzione”. Alcuni, ha spiegato, erano in abiti civili, altri con una tuta che l'Isis faceva indossare alle persone condannate a morte.

“Segnalazione di alcuni testimoni”

Il generale Mortada al-Luwaibi, poi, ha aggiunto che i siti contenenti i cadaveri sono stati ritrovati dopo la “segnalazione di alcuni testimoni”. Lo scorso anno, scrive ancora la Bbc online, l'Associated Press ha pubblicato uno studio che aveva individuato 72 siti in Iraq, in zone che erano sotto il controllo dell’Isis, che potevano essere delle fosse comuni: alcune, secondo l’Ap, potevano contenere da 5mila a più di 15mila cadaveri.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24