Trump-Putin, intesa sulla Siria: "No alla soluzione militare"

Mondo
1-putin-trump

L'accordo in una nota congiunta a margine del vertice Apec in corso in Vietnam. Stati Uniti e Russia si dicono "unite nella lotta all'Isis fin quando non sarà sconfitto". Il presidente russo insiste: "Non mi sono mai intromesso nelle elezioni americane"

Non una semplice stretta di mano, ma molto di più. Al vertice Apec in corso in Vietnam Donald Trump e Vladimir Putin raggiungono un accordo sulla Siria affinché Stati Uniti e Russia continuino gli sforzi congiunti fino a quando l’Isis non sarà sconfitto e il Paese pacificato. È quanto si legge in una dichiarazione congiunta dell’inquilino della Casa Bianca e del presidente russo, pubblicata online dal sito ufficiale del Cremlino. La nota, ha detto il portavoce Dmitri Peskov, era stata preparata "appositamente" per l'incontro bilaterale fra Putin e Trump previsto nel corso del vertice, poi saltato. No a una soluzione militare alla crisi siriana, si legge nel comunicato: l'accordo politico finale "dovrà essere trovato nel quadro del processo di pace di Ginevra", al quale Stati Uniti e Russia chiedono di aderire a tutte le parti coinvolte nel conflitto siriano. Trump e Putin, infine, hanno confermato il loro impegno per "la sovranità, l'indipendenza e l'integrità territoriale della Siria".

Sforzo umanitario

I contatti avvenuti al summit Apec sono stati definiti da Putin a margine dell’incontro “utili, un successo”. Il presidente russo ha sottolineato che la nota congiunta Russia-Stati Uniti è servita per affermare alcuni “punti di principio” sulla soluzione alla crisi siriana. A partire, fanno sapere le due parti, dalla necessità di “alleviare le sofferenze” dei siriani. Russia e Stati Uniti chiedono a tutti i Paesi membri dell’Onu d'incrementare lo sforzo umanitario per assistere il popolo siriano. Trump e Putin confermano l'importanza delle zone di de-escalation in Siria come misura provvisoria per ridurre la violenza e per favorire una soluzione della crisi

Putin: "Mai intromesso nelle elezioni Usa"

Un'altra questione affrontata, a proposito dei rapporti Stati Uniti-Russia, è quella della presunta intrusione del Paese di Putin nelle elezioni statunitensi del 2016. Donald Trump sostiene che il presidente russo abbia negato ancora una volta di essersi intromesso nelle presidenziali statunitensi, durante la breve conversazione che i due leader hanno avuto oggi al vertice. Tuttavia, nel colloquio con i giornalisti a bordo dell'Air Force One, Trump ha ribadito, riguardo alle parole di Putin: "Ogni volta che mi vede mi dice: 'Non l'ho fatto' e credo veramente che quando me lo dice ne sia convinto".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24