La stella della black art per il ritratto ufficiale di Obama

Mondo
GettyImages-Barack_Obama

Si chiama Kehinde Wiley ed è noto per aver dipinto molti afroamericani, in reinterpretazioni dei grandi classici della storia dell'arte. Il quadro di Michelle Obama sarà invece realizzato da Amy Sherald

Barack Obama ha scelto Kehinde Wiley. L'artista, esponente di punta del movimento artistico contemporaneo "black", dipingerà il ritratto dell'ex presidente degli Stati Uniti, che verrà poi esposto alla Smithsonian National Portrait Gallery di Washington, insieme a quello dei predecessori di Obama. Oltre a quello dell'ex inquilino della Casa Bianca, verrà realizzato un quadro anche per Michelle Obama, questo lavoro sarà però affidato ad Amy Sherald, vincitrice del primo premio nella Outwin Boochever Portrait Competition del 2016. Entrambi i dipinti verranno svelati all'inizio del 2018.

I due artisti

Kehinde Wiley è diventato famoso ritraendo giovani afroamericani nei panni di vecchi potenti della storia occidentale. L'ambientazione e le pose venivano mischiate con colori sgargianti e street fashion. Tra le sue opere più famose quella del rapper Ice T, immortalato a cavallo come Napoleone Bonaparte. "Ciò che ho scelto di fare - dichiarò Wiley nel 2015 alla Cnn - è di prendere persone come me, nere e marroni in tutto il mondo, e permettergli di occupare il campo del potere". Elementi afroamericani, colori accessi e grossi formati sono preponderanti anche nelle opere della Sherald, alla quale spetterà invece il compito di ritrarre l'ex First lady Michelle Obama. La pittrice, residente a Baltimora, ha vinto la prestigiosa Outwin Boochever Portrait Competition del 2016 con il quadro "Miss Everything (Unsuppressed Deliverance)": insieme alla possibilità di esporre il suo dipinto alla Smithsonian National Portrait Gallery di Washington, Sherald ha ottenuto l'opportunità di creare un ritratto di una persona vivente per la collezione permanente del museo.

Continua la tradizione

Come si legge sul sito della Smithsonian, "La Portrait Gallery è molto felice che Kehinde Wiley e Amy Sherald abbiano accettato di creare i ritratti ufficiali dell'ex presidente ed ex First Lady - ha dichiarato il direttore Kim Sajet -. Entrambi hanno raggiunto un enorme successo come artisti, ma soprattutto fanno un'arte che riflette il potere e il potenziale della ritrattistica nel 21esimo secolo". Anche gli Obama contribuiranno con i loro ritratti a una tradizione che prende luogo alla fine di ogni presidenza. In collaborazione con la Casa Bianca il museo commissiona un ritratto dell'ex presidente e di sua moglie. Ci sono due set di ritratti ufficiali: uno viene realizzato per essere affisso nella residenza dei presidenti americani, l'altro per il museo.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24