Web tax, Gentiloni a Tallinn: "Procediamo su proposta Commissione"

Mondo

Il presidente del Consiglio italiano, al digital summit europeo, ha sottolineato la necessità di collaborazioni rafforzate tra i singoli Paesi Ue se non si dovesse raggiungere un accordo unanime sulla questione 

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, a Tallinn per partecipare al digital summit europeo, ha detto che "è giusto - secondo il premier - che i maggiori Paesi diano un contributo di orientamento molto rilevante". Gentiloni, dopo l’incontro con il presidente francese Emmanuel Macron a Lione e con la cancelliera tedesca Angela Merkel a Tallinn, ha infatti sottolineato come "Francia, Germania e Italia stiano cercando di lavorare insieme per contribuire a dare binari a una discussione interessante e ambiziosa sul futuro dell'Europa".

Necessarie cooperazioni rafforzate

"La risposta dell'Ue deve essere ambiziosa", ha continuato il premier Gentiloni. "Oggi è il momento che le diverse politiche europee si diano uno scatto di ambizione". Per quanto riguarda la web tax, il presidente del Consiglio italiano ha ribadito: "Non possiamo accettare che il diritto di stabilimento delle imprese digitali sia concepito come quelle tradizionali. Dobbiamo andare avanti sulla proposta della Commssione per la web tax". E se un accordo unanime non fosse raggiunto, secondo Gentiloni, i singoli Paesi Ue "non solo possono ma devono lavorare in coordinamento tra loro anche in senso delle cooperazioni rafforzate" sulla webtax. "Questo – ha aggiunto – è un po' il senso del documento che Italia, Francia, Germania e Spagna avevano concordato a fine agosto a Parigi e hanno presentato oggi ai 28 Paesi".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24