Corea del Nord lancia missili a corto raggio verso il mar del Giappone

Mondo
gettyimages_esercitazione_missili_usa_corea_del_sud_5_720

Si tratta del 13esimo test missilistico dall'inizio dell'anno, ed una risposta a suo modo "moderata" alle manovre militari Usa-Seul

La Corea del Nord torna a sfidare gli Usa e l'Occidente effettuando ancora una volta  il lancio di missili nel pieno delle manovre militari congiunte tra le truppe Usa e quelle di Seul. I missili, questa volta a corto raggio e lanciati in direzione nord-est, secondo lo stato maggiore interforze della Corea del Sud sono caduti in mare dopo un volo di circa 250 km, fra il Giappone e la Penisola coreana.

I militari americani sostengono che i missili lanciati fossero tre, che i lanci sono stati compiuti nell'arco di 30 minuti, e afferma che sono sostanzialmente falliti. "Il primo e il terzo non sono riusciti a volare a lungo. Il secondo missile lanciato sarebbe invece esploso quasi subito", ha dichiarato - citato da Bbc - Dave Benham, comandante dello Us Pacific Command.

Si tratta del 13esimo test missilistico, vietato dalla sanzioni Onu, dall'inizi dell'anno, ed una risposta a suo modo 'moderata' alle manovre Usa-Seul che Russia e Cina avevano chiesto di fermare contemporaneamente ai test nordcoreani. In sintesi il dittatore Kim Jong-un avrebbe compreso che rischia di alienarsi il sostegno della Cina, ed in seconda battuta della Russia, ed ha evitato di compiere una manovra clamorosa come i due lanci a luglio (in cui erano stati testati potenti missili balistici intercontinentali a lungo raggio), ma ha voluto comunque riaffermare la sua indipendenza e pericolosità.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24