Attacchi a Barcellona e Cambrils, morte 14 persone

Mondo

Sei civili e un agente sono rimasti feriti e 5 terroristi sono stati uccisi in uno scontro a fuoco con la polizia, poche ore dopo la strage sulla Rambla del capoluogo catalano. Preparavano un nuovo attentato. LIVEBLOG - FOTO - TESTIMONIANZA

L'attentato a Barcellona nel pomeriggio di giovedì con 13 morti, tra cui due italiani, e 130 feriti, tra cui tre connazionali. Qualche ora dopo l'attacco a Cambrils, vicino a Tarragona, che ha causato un morto e con 5 presunti killer che sarebbero rimasti uccisi. I cinque volevano fare un nuovo attentato a Barcellona: lo rivelano fonti della polizia, secondo quanto scrive il quotidiano La Vanguardia.
E' questo finora il bilancio degli attacchi in Catalogna che sarebbero collegati secondo la polizia locale, i Mossos d'Escuadra. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)
Per l’attentato sulla Rambla, rivendicato dall’Isis, sono stati arrestati quattro uomini, tra cui un marocchino e un altro originario di Melilla. Nessuno dei due sarebbe il conducente del furgone della strage: quest'ultimo, dopo aver abbandonato il mezzo, sarebbe fuggito a piedi. Oltre all'autista è ricercato un secondo uomo.

Attacco a Cambrils

Durante la notte cinque sospetti terroristi sarebbero stati uccisi in un blitz della polizia a Cambrils, cittadina turistica costiera. Probabilmente stavano preparando un attentato simile a quello di Barcellona. Sei persone sono rimaste ferite, una è morta. I cinque sospetti terroristi avevano investito alcune persone con un'automobile. Lo riferisce la polizia confermando anche che i cinque indossavano cinture esplosive. Pare che però le cinture fossero finte.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.