Uccisione Niccolò, uomo accusato è professionista di lotta libera

Mondo
niccolo-ciatti

Lo ha rivelato El Periodo, giornale catalano. Il ragazzo aveva chiesto asilo politico in Francia a causa del conflitto tra la Russia e la Cecenia

L'uomo accusato di aver colpito a morte con un calcio Niccolò Ciatti in una discoteca a Sant Trop de Lloret de Mar è un atleta professionista di lotta libera, che ha partecipato a diversi tornei. Lo ha reso noto El Periodico, fornendo i dettagli del ragazzo, nato nel 1993 in Cecenia e con diversi anni vissuti a Strasburgo in Francia. 

In Francia per conflitto tra Russia e Cecenia 

Il 24enne avrebbe cercato asilo politico proprio in Francia in seguito al conflitto tra la Cecenia e la Russia. Il suo allenatore a Strasburgo ha riferito che si era allenato lì per sei anni e che era un "giovane tranquillo, che non ha mai causato problemi". Nella registrazione della telecamera di sicurezza della discoteca, la sera in cui Ciatti è morto, si vede il ragazzo ceceno mentre dà un calcio in faccia all'italiano quando questo è già a terra.

Lite per futili motivi

I due - spiega sempre il giornale - non si conoscevano e la lite è scoppiata quando uno ha spintonato l'altro sulla pista da ballo. Poi Ciatti ha ricevuto un pugno ed è caduto a terra, poi ha ricevuto il calcio in faccia fatale.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24