Trump: KKK, neo nazisti e suprematisti bianchi sono ripugnanti

Mondo

Il presidente degli Stati Uniti, due giorni dopo gli scontri di Charlottesville e la morte di una ragazza investita da un’auto, condanna quanto avvenuto e le manifestazioni razziste

Dopo due giorni dagli scontri di Charlottesville, e dopo esser stato sommerso dalle polemiche per non aver denunciato esplicitamente i razzisti e i suprematisti bianchi, sono arrivate le parole chiarificatrici di Donald Trump: il Ku-Klux-Klan, i neo nazisti e i suprematisti bianchi sono ripugnanti, ha detto il presidente, aggiungendo che il razzismo è un male e condannando tutti i gruppi d’odio e la violenza in nome dell’intolleranza.

“Charlottesville è stato orribile”

L'attacco di Charlottesville è stato "orribile": il Dipartimento di Giustizia ha aperto un'indagine e "sarà fatta giustizia". Lo afferma il presidente Donald Trump dalla Casa Bianca, dove è rientrato per una giornata interrompendo le vacanze. Trump ha incontrato nelle ultime ore il ministro della Difesa Jeff Session e il direttore dell'Fbi Chris Wray per fare il punto sugli incidenti di Charlottesville, in Virginia.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24