Parigi, ex ministra e candidata repubblicana aggredita in strada

Mondo
Nathalie_Kosciusko_Morizet_ansa

Nathalie Kosciusko-Morizet sarebbe stata colpita al volto da un uomo. La donna è poi caduta a terra e avrebbe perso conoscenza per diversi minuti. L’aggressore sarebbe in fuga

L’ex ministra francese Nathalie Kosciusko-Morizet è stata aggredita da un uomo mentre si trovava in un mercato di Parigi, nel quinto arrondissement, tra il Pantheon e la cattedrale di Notre-Dame. L’aggressore avrebbe colpito la candidata dei Republicains, favorita per il ballottaggio di domenica prossima nella seconda circoscrizione della città, che è caduta a terra e ha perso conoscenza per diversi minuti.

Aggressore in fuga

Come riferisce Bfm-tv, la donna è poi stata soccorsa dai pompieri e portata all'ospedale Cochin. Sempre secondo l’emittente francese, l’aggressore sarebbe fuggito subito dopo l'attacco, verso la stazione della metro più vicina. L'uomo avrebbe anche gridato "Ritorna nell'Essonne", la zona dove Kosciusko-Morizet è attualmente deputata, oltre che altri insulti.

Premier francese da candidata Républicains in ospedale

Dopo l’aggressione, il premier francese Edouard Philippe è stato all'ospedale Cochin per fare visita a Nathalie Kosciusko-Morizet, come riferiscono alcune fonti. Il premier ha anche rivolto all’ex ministro un messaggio su Twitter: "Tutti i miei auguri di una pronta ripresa alla mia amica. Condanno quest’atto di una violenza insopportabile".

<blockquote class="twitter-tweet" data-lang="en"><p lang="fr" dir="ltr">Tous mes vœux de rétablissement à mon amie <a href="https://twitter.com/nk_m">@nk_m</a>. Je condamne cet acte d&#39;une violence insupportable.</p>&mdash; Edouard Philippe (@EPhilippePM) <a href="https://twitter.com/EPhilippePM/status/875295379830579200">June 15, 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

Solidarietà dal mondo politico. Sfidante annulla campagna elettorale

Intanto, da tutto il mondo politico francese stanno arrivando messaggi di solidarietà alla candidata repubblicana: dal sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, allo sfidante per il ballottaggio di domenica prossima, Gilles  Le Genere (di En Marche!), che ha annunciato su Twitter la sospensione della campagna elettorale, a tre giorni dal voto. Anche la leader del Front National, Marine Le Pen, ha voluto mandare un messaggio di conforto a Kosciusko-Morizet: "La violenza non può avere posto in una campagna elettorale", ha detto, bollando come "inammissibili" questo tipo di azioni. 

<blockquote class="twitter-tweet" data-lang="en"><p lang="fr" dir="ltr">La violence n&#39;a pas sa place dans une campagne électorale. Ces comportements de plus en plus fréquents sont inadmissibles. <a href="https://twitter.com/hashtag/NKM?src=hash">#NKM</a> MLP</p>&mdash; Marine Le Pen (@MLP_officiel) <a href="https://twitter.com/MLP_officiel/status/875305961048682496">June 15, 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 

Mondo: I più letti