Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Gaza, Hamas brucia campo estivo Onu per bambini

1' di lettura

Nella Striscia un gruppo di estremisti armati ha devastato un campo estivo realizzato dall'agenzia Onu per i profughi palestinesi. Il responsabile John Ging: attacco alla felicità dei piccoli

Un gruppo di una trentina di uomini armati dal volto coperto ha devastato domenica all'alba un campo estivo per i bambini della Striscia di Gaza, organizzato dall'Unwra, l'agenzia Onu per i profughi palestinesi. I vandali hanno legato una guardia all'ingresso, dato fuoco alle tende e danneggiato i bagni della struttura. L'attacco non è stato rivendicato, ma gli aggressori hanno lasciato una lettera con tre pallottole nella quale minacciano di uccidere John Ging, responsabile dell'Unwra nella Striscia, se  continueranno le attività a favore dell'infanzia.

Il campo è uno dei 35 realizzati dall'Unwra per l'annuale  programma estivo "Summer game" destinato a 250mila bambini e ragazzi dei campi profughi. Malgrado l'attacco, ha affermato Ging, "l'Unwra  continuerà a fornire il sostegno necessario ai bambini di Gaza, sottoposti a stress fisici e psicologici". Questo, ha commentato, "è vandalismo legato all'estremismo, un attacco contro la felicità dei  bambini".

L'amministrazione di Hamas a Gaza ha condannato l'attacco al  campo dell'Onu, ma in passato il dipartimento per i diritti dei profughi, che fa capo al movimento islamico, ha accusato l'Unwra di  "invadere culturalmente le menti dei bambini" promuovendo idee a favore del "perdono, la coesistenza e per dimenticare il passato".  Hamas dispone di propri campi estivi per i bambini.

Leggi tutto
Prossimo articolo