Milano, La Scala lavora alla riapertura: il programma autunnale

Lombardia

In settembre si terrà nel Duomo di Milano un concerto-tributo alle vittime: la Messa da Requiem di Verdi diretto da Riccardo Chailly. In programma anche la Nona Sinfonia di Beethoven, sempre diretta da Chailly, “in una serata speciale dedicata al personale medico” 

La Scala di Milano punta a ripartire a settembre, dopo la chiusura forzata per l'epidemia di coronavirus, con una grande esibizione che sarà anche di un tributo alle vittime. Ad andare in scena sarà la Messa da Requiem di Verdi diretto da Riccardo Chailly, in un luogo d’elezione: il Duomo di Milano. L’intento è poi di offrire due repliche anche a Bergamo e Brescia, due delle province più colpite dall’epidemia. “La programmazione - spiega il teatro in una nota - sarà caratterizzata dalla presenza di alcuni tra i maggiori artisti del panorama internazionale: oltre al Direttore Musicale Riccardo Chailly saliranno sul podio tra gli altri Zubin Mehta e Christian Thielemann, e potremo ascoltare i pianisti Maurizio Pollini e Daniel Barenboim, la violinista Anne-Sophie Mutter e tra i cantanti Anna Netrebko”.

La stagione concertistica

“La ripresa dell’attività nella sala del Piermarini - si sottolinea - avverrà nel pieno rispetto delle norme di sicurezza per gli artisti e per il pubblico”, in coordinamento con Comune e Governo. Per quanto riguarda la stagione concertistica, è in programma la Nona Sinfonia di Beethoven, sempre diretta dal Direttore Musicale Riccardo Chailly, “in una serata speciale dedicata al personale medico nell’anno beethoveniano. Programmate per settembre anche “il concerto della Staatskapelle Dresden diretta da Christian Thielemann e quello del pianista Maurizio Pollini mentre a novembre è previsto il recital di Anna Netrebko e a dicembre quello di Daniel Barenboim. Anche Anne-Sophie Mutter ha dato la sua disponibilità a partecipare a un concerto diretto da Riccardo Chailly”, si legge nella nota.

La stagione operistica

Come programmazione operistica “La Scala programma la ripresa di tre grandi produzioni scaligere, spettacoli che hanno fatto la storia del nostro Teatro: La traviata, diretta da Zubin Mehta, nello spettacolo di Liliana Cavani a settembre, Aida, diretta da Riccardo Chailly, nello spettacolo di Franco Zeffirelli con le scene di Lila de Nobili a ottobre e La bohème, con direttore da definire e spettacolo di Franco Zeffirelli.

Il balletto

Anche per l’attività del corpo di ballo si prevede la ripresa a settembre con un Gala cui seguirà il ritorno di due spettacoli di grande storia e prestigio: a settembre La dame aux camelias, coreografia di John Neumeier e a ottobre Il lago dei cigni, coreografia di Rudolf Nureev.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.