Coronavirus, il Papa dona 60mila euro all’ospedale di Bergamo

Lombardia

"Si tratta di un nuovo segno della sua vicinanza che si aggiunge alla telefonata al Vescovo Francesco Beschi in cui manifestava i suoi sentimenti di condivisione del dolore per i numerosi sacerdoti e fedeli defunti a causa del Coronavirus", spiega la Diocesi di Bergamo 

Attraverso la Diocesi di Bergamo, Papa Francesco ha donato 60mila euro all’ospedale Papa Giovanni XXIII, tra i più colpiti dall’emergenza Coronavirus. ”Si tratta di un nuovo segno della sua vicinanza - spiega la Diocesi -, che si aggiunge alla telefonata al Vescovo Francesco Beschi, in cui il pontefice manifestava i suoi sentimenti di condivisione del dolore per i numerosi sacerdoti e fedeli defunti a causa del Coronavirus e di prossimità ai malati, a coloro che li curano, alle famiglie, alle parrocchie e a tutta la Comunità bergamasca”. L'ospedale impiegherà la cifra donata da Papa Francesco anche nella struttura sorta in Fiera. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - MAPPE E GRAFICI)

Il ringraziamento di Monsignor Beschi

Monsignor Francesco Beschi ha espresso all'Elemosiniere Pontificio e al Capitolo di San Pietro profonda gratitudine da parte sua e dell’intera Diocesi, da presentare a Papa Francesco, accompagnandola “con la promessa della nostra preghiera”. Il vescovo ha trasmesso al direttore generale dell'ospedale Papa Giovanni il dono del pontefice, accogliendo la sua profonda riconoscenza e quella di tutti coloro che vi sono curati e vi lavorano.

Milano: I più letti