Le migliori piante da appartamento di maggio

Lifestyle
©Getty

Dal geranio alla rosa, passando per la peonia e il potos, ecco le migliori piante da avere nel nostro appartamento nel mese di maggio, con tanto di consigli sul mantenimento e sull’innaffiatura

ascolta articolo

Con l’arrivo della primavera, possiamo godere di giornate più assolate che migliorano senz’altro il nostro umore. Una stagione molto apprezzata dalle persone perché possono rilassarsi con una temperatura piacevole, né troppo fredda né troppo afosa, che spinge a uscire e farsi lunghe passeggiate. Un’altra buona idea, per chi ha tempo, è quella di mettersi fuori al balcone del proprio appartamento, magari con una sedia a sdraio in attesa delle meritate vacanze estive, respirando a pieni polmoni il tepore primaverile. Inoltre, il mese di maggio è un periodo che offre una vasta gamma di piante con cui arredare la propria abitazione, dando così un tocco di vivacità all’ambiente che ci circonda.

Quali sono le migliori piante di maggio?

Geranio

approfondimento

Piante perenni le 5 varietà più belle da scegliere per il tuo giardino

Una delle piante più classiche del quinto mese dell’anno è il geranio. È un fiore che presenta foglie molto carnose ed è molto facile prendersene cura, per questo è molto consigliato per gli appartamenti, possibilmente posizionandolo sui balconi o sulle terrazze. Va innaffiato in maniera regolare e può tranquillamente restare esposto al sole.

Ficus benjamin

Nonostante fiorisca nei mesi più caldi, il ficus benjamin è una pianta che si può mettere in casa già a partire da maggio. Il vantaggio che presenta è quello di poter essere posizionato sia all’aperto che all’interno del proprio appartamento, senza perdere la sua fioritura rigogliosa.

Rosa

Un altro fiore molto amato, utilizzato soprattutto tra le coppie perché simboleggia il loro amore, è senza dubbio la rosa. Attenzione, però, a scegliere la giusta tipologia: alcune rose presentano degli odori piuttosto forti che potrebbero non essere graditi, alla lunga, all’interno dell’appartamento. Fortunatamente, esistono diversi tipi di questo fiore, il consiglio è sceglierne uno con una profumazione accettabile.

Potos

Un’altra pianta adatta per tutti gli appartamenti è il potos, anch’essa tra le migliori del mese di maggio. È una pianta ornamentale per spazi ampi, dal momento che può raggiungere i due metri di lunghezza attraverso una coltivazione facile e veloce. È preferibile non posizionarla in ambienti freddi.

Orchidee

approfondimento

Orchidee, come concimarle e prendersene cura

Nell’elenco inseriamo anche le orchidee, che fioriscono in questo mese regalandoci diverse sfumature di colore. Rispetto alle altre piante, devono essere curate in maniera più assidua e regolare, per esempio con una concimazione da effettuare circa ogni 15 giorni.

Begonia

Molto comune nel mese di maggio c’è la begonia, che arriva addirittura a 900 specie diverse. Si consiglia di tenerle all’interno di un ambiente dalle temperature non elevate.

Monstera

Un’altra pianta da appartamento è la monstera. Di origine sudamericana, ha una fibra resistente che le consente di stare tranquillamente anche all’interno. Si sconsiglia, però, un’esposizione diretta ai raggi solari perché potrebbe portare delle macchie sulle foglie.

Peonia

Infine, come ultima pianta di maggio, indichiamo la peonia che presenta caratteristiche molto simili alla monstera. Infatti, anch’essa non deve essere esposta per troppo tempo al sole, proprio perché potrebbe presentare anomalie sulle foglie.

Come prendersi cura delle proprie piante

Entrando un po’ più nel dettaglio, le piante da appartamento vanno messe in un posto adatto e in un terriccio di buona qualità. Prima di far questo, è consigliabile eliminare i rametti troppo secchi e sottili. Molto importanti sono anche i rimedi naturali per concimare le piante. Tra i metodi consigliati, c’è quello di essiccare delle foglie di noci per poi tritarle e mescolarle al terriccio. In questa maniera, infatti, si otterrà una concimazione del tutto naturale per una crescita sana della pianta. Per prevenire, invece, l’insorgere di macchie sulle foglie, un rimedio naturale, facile ed efficace è innaffiarle una volta a settimana con un po’ di caffè ristretto. A proposito di innaffiatura, il momento migliore per farlo è all’alba o al tramonto: nelle ore troppo calde, infatti, le piante rischiano di seccarsi. Per piante delicate, soprattutto nel mese di maggio, si consiglia anche di innaffiarle con acqua zuccherata.

Lifestyle: I più letti