Fresia, come coltivarla e curarla in casa

Lifestyle
@Pixabay
fresia cover

Coltivare questo fiore è molto facile, è una pianta bulbosa primaverile di piccole dimensioni. Ecco come farla crescere al meglio

Vedere crescere una fresia in casa, in terrazza o in un vaso, non è affatto difficile. Si tratta di una pianta bulbosa della famiglia delle Iridacee ed è originaria del Sudafrica, ma ormai diffusa in tutto il Mediterraneo. La fresia è una pianta primaverile di piccole dimensioni, alta mediamente non più di 30 centimetri. L’essenza che deriva dal suo polline è un ingrediente pregiato di molti cosmetici e profumi. Inoltre è uno dei fiori recisi più venduti e compare spesso nei bouquet delle spose, nei quali viene aggiunta come segno di buon auspicio. Vediamo allora come coltivarla al meglio in casa.

Fresia, come coltivarla in casa

approfondimento

Orchidee, come concimarle e prendersene cura

Prima di tutto bisogna precisare che i fiori della fresia, in numero di 6-12 per grappolo, sono campanulati ed hanno la corolla composta da petali saldati alla base il cui colore varia dal bianco puro al crema, dal giallo all’arancio e rosso, dal blu al viola. Essendo tipica dei climi caldi, la fresia può mantenere la propria freschezza fino ad una temperatura di 25 gradi. Deve essere quindi coltivata in un ambiente caldo e soleggiato ed è consigliabile la coltivazione in vaso sul terrazzo, mentre in inverno sarà bene spostarla in casa per proteggerla dal freddo. Coltivarla in casa è un'ottima idea, anche perché il fiore è apprezzato per la fragranza in grado di profumare un intero ambiente. Per coltivare una fresia recatevi prima di tutto nei negozi specializzati, dove si acquistano i bulbi, che andrebbero piantati in vasi preferibilmente di terracotta. Dovrete usare terriccio universale, drenato e ben fertilizzato, per cui insieme al terriccio è meglio aggiungere del concime. Sul fondo del vaso mettete alcuni granelli di pietra pomice o dell’argilla espansa, in modo da evitare i ristagni naturali di acqua. I bulbi dovranno essere interrati con la punta rivolta verso l’alto e quindi ricoperti di altra terra. La semina andrà fatta ad una profondità di tre o quattro centimetri, cercando di rispettare il periodo ideale che permetta di avere la perfetta fioritura in primavera: la stagione autunnale è quella consigliata.

Fresia, come curarla in casa

approfondimento

Giglio, come coltivarlo in vaso e giardino

La fresia va irrigata spesso, perché ama dei terreni ben umidi, specie nel periodo della fioritura. Le annaffiature vanno diradate in autunno e sospese in inverno. Questa pianta non necessita di potature frequenti: è sufficiente eliminare le foglie secche o parti dello stelo danneggiate. L'esposizione che preferisce è quella a pieno sole o a una luminosità molto intensa, ma non diretta. La luce del sole del mattino fa durare i fiori più a lungo. Inoltre le fresie amano una moderata umidità. Ponete il vaso su un sottovaso o in una bacinella piena d’acqua, assicurandovi che poggi su appositi piedini o ciottoli e quindi che non sia immerso direttamente nell’acqua. 

Lifestyle: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.