Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

George Clooney a Roma per Catch-22: "Attenzione al populismo, è pericoloso"

2' di lettura

L'attore e produttore, nella Capitale per la premiere della nuova serie evento, parla in esclusiva a Sky Tg24: "Mi preoccupano questi ‘scivolamenti nell’autoritarismo’”, afferma. E si dice convinto che si tratti di "fenomeni ciclici, ma non permanenti"

“Il populismo è pericoloso ovviamente. È grazie al populismo che sono saliti al potere i peggiori dittatori, per cui bisogna fare attenzione”. Sono le parole di George Clooney in un’intervista in esclusiva a Sky Tg24 a Roma, dove si trova per la premiere di Catch-22, la nuova serie originale Sky in onda dal 21 maggio. “Ma – sottolinea l’attore – il populismo di solito è un fenomeno temporaneo e avviene in reazione a qualcos’altro. Spesso sono le reazioni a essere più pericolose”.

"Fenomeno ciclico, non permanente"

Alla domanda su cosa ne pensa della situazione politica attuale in Italia, Clooney risponde: “Mi preoccupano questi ‘scivolamenti nell’autoritarismo’, come la paura verso gli immigrati”, afferma. “Sono problematiche che attraversiamo spesso ciclicamente, lo abbiamo visto succedere in Ungheria e Brasile”. Per la star di Hollywood si tratta di un fenomeno “preoccupante ma non permanente. Abbiamo anche noi i nostri problemi negli Stati Uniti come potete immaginare. Ma per fortuna nulla di tutto questo credo sia permanente”, conclude Clooney.

Catch-22, la serie evento in arrivo su Sky

Catch-22 è una serie evento ispirata all’omonimo romanzo antimilitarista del 1961 scritto da Joseph Heller, tradotto in Italia con il titolo di Comma 22. La serie (IL TRAILER) è prodotta, diretta e interpretata da George Clooney che ha allestito un cast eccezionale dove sono presenti anche Hugh Laurie, Christopher Abbott, Kyle Chandler e Giancarlo Giannini. Gli episodi saranno sei, tutti interamente girati in Italia e ambientati durante la Seconda guerra mondiale. I protagonisti sono un gruppo di giovani aviatori che si trovano in Italia per il conflitto e che per tornare a casa dovranno portare a termine tutte le missioni di volo, in costante aumento. Al centro della storia c’è il Capitano John Yossarian della USA Air Force (detto YoYo), interpretato da Christopher Abbott, che per essere esentato dalle missioni di volo si dichiara pazzo, finendo per incappare nel paradossale Comma 22, che stabilisce che chi è pazzo può chiedere di essere esonerato, ma nel momento stesso in cui lo richiede dimostra di non essere pazzo.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"