Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

BookCity Milano 2018: il week-end dei libri arriva in città

BookCity 2018 va in scena a Milano dal 15 al 18 novembre 2018 (foto di repertorio LaPresse)
5' di lettura

Dal 15 al 18 novembre 2018 si terrà la settima edizione della manifestazione dedicata alla lettura. Più di 1.300 eventi complessivi animeranno diversi punti della città

A Milano torna BookCity, il festival dedicato ai libri, agli autori, ai lettori e all'editoria, giunto a quest'anno alla settima edizione. Dal 15 al 18 novembre tutta la città sarà coinvolta nella manifestazione, con oltre 1.300 eventi che animeranno librerie, teatri, scuole, carceri e biblioteche: l'ingresso è a titolo gratuito, fino a esaurimento posti. Ecco tutto quello che c'è da sapere su BookCity Milano 2018.

L'anteprima

Mercoledì 14 novembre, un giorno prima della manifestazione, dalle ore 18.00 è possibile partecipare a una festa diffusa in moltissime librerie che offrono alla città il programma stampato di BookCity. Oltre all'anteprima di temi, incontri, idee, che nei giorni successivi animeranno Milano, alcuni librai raccontano i propri libri preferiti e vengono letti brani scelti, il tutto accompagnato da un bicchiere di vino. L'elenco completo delle librerie coinvolte si trova sul sito BookCitymilano.it.

I temi di BookCity 2018

Come ogni anno, BookCity Milano raggruppa i suoi eventi in diversi temi. Tra questi c'è "Il libro della natura", con una serie di incontri pensati per celebrare la matematica, la fisica, la chimica e l'astronomia. Fra gli appuntamenti da non perdere, "Astrofisica per chi ha poco spazio-tempo" con Sandra Savaglio, Chiara Valerio e Marco Malvaldi. "Il mondo delle idee" raccoglie invece tutti gli eventi nati sotto il segno della filosofia, psicologia, religione e spiritualità. La sezione "Il tempo è libero" è dedicata allo sport, ai viaggi, al cibo e alla cucina. Imperdibile, in questo senso, l'appuntamento con Brunello Cucinelli al Mudec per l'incontro "Brunello Cucinelli e l’idea del capitalismo umanistico" (sabato 17 novembre, ore 20). Gli eventi di "Letterature" sono dedicati alla narrativa italiana e internazionale: lo scrittore inglese Jonathan Coe, ad esempio, parlerà del "futuro che non ci aspettavamo" insieme a Barbara Stefanelli giovedì 15 novembre alle 20.30 al Teatro dal Verme. Per la sezione "Lo Sguardo", dedicata ad arte, fumetti, illustrazione e fotografia, domenica 18 novembre si tiene l'evento "Steve e Bonnie McCurry ripercorrono una vita per immagini" (ore 11, Piccolo Teatro Grassi). "Mestieri del libro", indaga invece tutto quello che c'è dietro la realizzazione di un'opera, approfondendo il mondo dell'editoria, del digitale, dei premi letterari e delle traduzioni.

BookCity 2018 al museo

Dal 16 al 18 novembre, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano si tengono alcuni degli eventi di BookCity, con protagoniste le suggestioni del mondo della scienza, della ricerca e del digitale. Tra questi, "La filosofia dell'astrofisica", una lectio magistralis con la filosofa tedesca Sibylle Anderl in programma alle 18 di venerdì 16 ottobre e lo spettacolo teatrale "Domani" di Emanuele Vassallo, con Beatrice del Bo e Veronica Appeddu, alle 20 dello stesso giorno. Gli appuntamenti in programma al museo andranno in scena in quattro luoghi: l'Auditorium (234 posti), la
Sala Cenacolo (100 posti), l'i.lab Matematica (40 posti) e i Depositi del Museo (20 posti). Confermati anche i quattro progetti speciali delle passate edizioni: BookCity Young (un calendario di attività dedicato a bambini e ragazzi presso le biblioteche di Milano e della città metropolitana), BookCity Università (con la partecipazione di atenei, accademie e campus universitari), BookCity per le Scuole (circa 1400 classi coinvolte in progetti di promozione della lettura) e BookCity per il sociale, che prevede incontri, eventi e spettacoli anche negli ospedali milanesi, nelle carceri di Bollate, Opera, San Vittore e Beccaria e nelle case delle associazioni e del volontariato.

Gli ospiti e i luoghi

Tra gli spazi che ospitano BookCity, ce ne sono alcuni molto innovativi: come Mare Culturale Urbano, l'Anguriera di Chiaravalle, lo Hug Milano, la libreria Il Covo della Ladra. In alcuni casi ci saranno anche dei concerti di musica classica in un progetto realizzato in collaborazione con Fondazione MiTo. Particolarmente significativo è l'ingresso nel circuito di BookCity del Memoriale della Shoah appena ristrutturato e situato sotto la Stazione Centrale. Tantissimi gli ospiti che animano la settima edizione della rassegna. Tra questi c'è lo scrittore Jonathan Coe, che inaugura la manifestazione. Ma anche Simonetta Agnello Hornby e Vittorino Andreoli, che tiene l'incontro "L'agonia della nostra civiltà" (domenica 18 novembre, ore 19, Castello Sforzesco). Non solo scrittori però, ma anche attori, come Luigi Lo Cascio, Ascanio Celestini, Silvio Orlando e Giovanni Storti. O cantanti, da Ambra Angiolini a Lo Stato Sociale. E poi il critico d'arte Vittorio Sgarbi e il fotografo Steve McCurry, la poetessa Elvira Sastre: l'elenco completo si trova sulla pagina del sito ufficiale.

Sotto il segno dell'Unesco

Un'altra novità della settima edizione è diretta conseguenza della nomina di Milano a Città Creativa Unesco per la Letteratura. Il titolo dà il via a una serie di progetti come il collegamento con un'altra capitale della letteratura, Dublino, che puntano a mettere in relazione la tradizione culturale della con gli autori contemporanei. Un altro frutto del progetto Unesco è la creazione di una nuova generazione di mappe editoriali e letterarie, che mirano a valorizzare la filiera editoriale e il patrimonio culturale cittadino: sin dagli esordi un tratto distintivo di BookCity.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"