Auguri Susan Sarandon: l'attrice premio Oscar compie 72 anni

Susan Sarandon (Getty Images)
3' di lettura

Nata a New York nel 1946, si è distinta interpretando sul grande schermo eroine forti e determinate come nei film "Thelma & Louise" e "Dead Man Walking", grazie al quale ha vinto un Oscar

In oltre quarant’anni di carriera, si è distinta per carisma ed intensità drammatica, prestando il volto a eroine moderne e combattive: Susan Sarandon compie 72 anni. L’attrice statunitense è nata a new York il 4 ottobre 1946.

Gli esordi

Primogenita di nove figli, Susan si diploma alla Edison High School nel New Jersey. Dal 1964 al 1968 frequenta la "Catholic University of American Drama School", ed esordisce sul grande schermo nel 1970 nel film "Joe ‒ La guerra del cittadino Joe" di John G. Avildsen. A regalarle popolarità è tuttavia nel 1975 il musical "The Rocky horror picture show", in cui mette in luce il proprio talento comico. Seguono film come "Atlantic City" (1981), che le vale la prima nomination all’Oscar, "Miriam si sveglia a mezzanotte" (1983) , "Le streghe di Eastwick" (1985) e "Bull Durham ‒ Un gioco a tre mani" (1988).

I ruoli cult

Gli anni '90 vedono Susan Sarandon alle prese con i ruoli più importanti della sua carriera, grazie ai quali riesce non solo a conquistare il pubblico, ma anche svariate nomination agli Oscar. La seconda le arriva con il film "Thelma e Louise", road movie al femminile diventato ormai un cult, mentre a farle guadagnare una terza candidatura è il drammatico "L’olio di Lorenzo"(1992). Ne "Il cliente" (1994), l'attrice newyorkese veste i panni di un grintoso avvocato, riuscendo ad entrare nuovamente nella cinquina dell’Academy. Ma l’ambita statuetta per la migliore attrice protagonista arriverà solo alla quinta nomination con "Dead Man Walking", film in cui interpreta una suora che riesce a risvegliare la coscienza di un condannato per stupro ed omicidio. Tra gli altri film si ricordano "Nemiche amiche" (1998) con Julia Roberts, "Moonlight Mile – Voglia di ricominciare" (2002), "Come d’incanto" (2007) e "Amabili resti" (2009). Dopo il successo in tv con la serie "Feud – Bette and Joan", in cui ha indossato i panni di Bette Davis, Susan Sarandon tornerà protagonista al cinema con "La mia vita con John F. Donovan" di Xavier Dolan.

La pasionaria di Hollywood

"Pasionaria" sullo schermo così come nella vita, Susan Sarandon si è schierata in prima linea a sostegno di numerose cause, battendosi per i diritti delle minoranze. Nel 2010 è stata nominata ambasciatrice di buona volontà dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (Fao). Sostenitrice del partito democratico statunitense, ha spesso criticato la politica di Donald Trump, finendo addirittura in manette per aver manifestato contro la politica del presidente in fatto di immigrazione: "Resto forte. Continuo a lottare", aveva scritto in quell’occasione. E non è difficile crederle.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"