Rubato sasso del valore di 17.500 dollari ad una mostra di Yoko Ono

Yoko Ono (GettyImages)
2' di lettura

Il ciottolo faceva parte di un'installazione dell'artista attualmente ospitata al Gardiner Museum di Toronto. A sottrarre il pezzo sarebbe stata una donna, ancora ricercata dalle forze dell'ordine

La polizia di Toronto è alla ricerca di una donna che avrebbe rubato un sasso del valore di 17.500 dollari. Il prezioso ciottolo faceva parte di un’installazione realizzata da Yoko Ono attualmente in mostra presso il Gardiner Museum della città canadese. Il furto è stato scoperto grazie alle videocamere di sorveglianza della struttura.

Il furto

La piccola pietra reca incisa l'espressione "Love Yourself", ed è stata sottratta da un'installazione chiamata "The Riverbed" lo scorso 6 aprile. Il sasso si trovava in una sezione dell'opera battezzata "Stone Piece", e caratterizzata da una pila di ciottoli levigati dall'acqua e dal tempo. I visitatori sono invitati a sceglierne uno e a stringerlo tra le mani, concentrando il proprio pensiero sulle parole scritte sulla sua superficie. Dopo aver meditato, devono porre il ciottolo su un altro mucchio posto al centro della stanza. La polizia di Toronto ha comunque fatto sapere che la donna ricercata avrebbe preso il piccolo sasso allontanandosi con esso senza depositarlo nel luogo apposito.

La mostra

L'installazione di Yoko Ono resterà al Gardiner Museum fino al 3 giugno. In passato era stata protagonista alla Galerie LeLong & Co e all'Andrea Rosen Gallery di New York. Il prossimo maggio sarà invece il Museo di Liverpool ad ospitare la mostra "Double Fantasy" con i lavori realizzati dall'artista giapponese e da John Lennon. Ci saranno oggetti personali, musica e filmati: "Eravamo una coppia molto semplice che si amava quotidianamente, e volevo solo mostrare la nostra verità", ha fatto sapere Ono.

Leggi tutto
Prossimo articolo