Ryanair e Shell firmano un accordo per il carburante sostenibile

Economia
©Ansa

Il colosso energetico britannico si è impegnato a fornire 360 milioni di tonnellate di combustibile green in oltre 200 aeroporti europei dove è operativa la compagnia di volo irlandese. Una mossa che avvicina il vettore al suo obiettivo di emissioni zero per entro il 2050 e fornisce una spinta decisa alla sostenibilità nel settore 

ascolta articolo

Ryanair e Shell insieme per un trasporto aereo sempre più green. Ieri le due società hanno infatti firmato un memorandum of understanding in forza del quale il colosso dell’energia britannico si impegna a mettere a disposizione carburante sostenibile per l’aviazione (Saf) in oltre 200 aeroporti europei dove è operativa la compagnia di volo irlandese, con particolare focus su Dublino e Londra Stansted. Un passo che promette di far risparmiare tra il 2025 e il 2030 quasi un milione di tonnellate di CO2. 

I dettagli

“Sebbene l’utilizzo di carburante sostenibile per l’aviazione sia un fattore chiave per la decarbonizzazione dell’aviazione, attualmente questa soluzione rappresenta solo una piccola parte consumo mondiale di carburante per aerei”, spiega un comunicato di Ryanair. Che prosegue: “L’accordo con Shell ci offre un potenziale accesso a 360milioni tonnellate tra il 2025 e il 2030 risparmiando oltre circa 900mila tonnellate di emissioni di CO2, l’equivalente di 70mila voli da Dublino a Milano". 

I piani di Ryanair

approfondimento

Ryanair, O'Leary: Stop voli quasi gratis ma era low cost non è finita

Il vettore low cost si è posto obiettivi ambiziosi in tema ambientale, puntando all’utilizzo del 12,5% di Saf entro il 2030 e a zero emissioni nette entro il 2050. “L’accordo odierno ci aiuta ad avere accesso a circa il 20% di questo ambizioso traguardo”, ha detto al Sustainability Day del gruppo il direttore della sostenibilità Thomas Fowler. Jan Toschka, presidente di Shell Aviation, ha aggiunto: “È fantastico implementare la nostra collaborazione con Ryanair per vedere ciò che possiamo realizzare insieme”. Poi ha aggiunto: “Questo accordo iniziale dimostra che entrambe le società riconoscono che il Saf è la chiave per raggiungere un futuro a emissione zero per l’aviazione”.

Economia: I più letti