Gas russo in Europa, +40% di forniture via nave da febbraio a ottobre

Economia

Lo ha riportato il Financial Times, che spiega come l'import europeo via mare sia salito a livello 'record' nei primi 10 mesi di quest'anno

ascolta articolo

Secondo quanto riportato dal quotidiano economico Financial Times, le importazioni europee di gas russo via mare sono salite a livello "record", un dato che sottolinea come l'Europa "non si sia completamente liberata della sua dipendenza dal Paese per l'approvvigionamento di questo combustibile cruciale, anche se i flussi attraverso i gasdotti si sono praticamente interrotti" (GUERRA IN UCRAINA, GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE).

In totale il gnl russo è stato il 16% delle importazioni europee di gas

leggi anche

Descalzi: "Nel 2025 il 100% del gas russo sarà rimpiazzato"

Le importazioni europee di gas naturale liquefatto (gnl) russo, che viene normalmente trasportato a bordo di grandi navi da carico, sono aumentate del 40% tra gennaio e ottobre di quest'ano rispetto allo stesso periodo del 2021. Nel periodo, sottolinea il giornale, il gnl russo ha rappresentato il 16% delle importazioni europee di gas via mare. 

Economia: I più letti