Mutui, con le agevolazioni per under36 crescono le domande dei giovani

Economia

Lo Stato garantisce l'80 per cento del mutuo per gli under36 con meno di 40mila euro di reddito Isee. Guarda il video

Le agevolazioni pubbliche, introdotte dal decreto Sostegni bis, per i mutui per i giovani stanno sortendo l'effetto sperato: secondo Facile.it nel primo semestre 2021 gli under 36 rappresentavano il 34,3 per cento di chi presentava domanda, valore in crescita del 12,3 rispetto al 2020.

 

La garanzia pubblica dell'80 per cento per chi ha un reddito Isee inferiore a 40mila euro ha spinto anche diverse banche a offrire mutui vantaggiosi che non richiedono un anticipo (che può essere un ostacolo alla proprietà immobiliare per i più giovani, i quali spesso non dispongono della liquidità necessaria). Anche se non tutti sono convinti della bontà del provvedimento: secondo l'economista Rony Hamaui la proprietà di un immobile non sarebbe il principale ostacolo all'indipendenza economica dei giovani (come invece è l'assenza di stabilità lavorativa), mentre secondo Raffaele Lungarella servirebbero aiuti anche per chi è in affitto.

 

Guarda nel video un intervento di Yuri Griggio (Facile.it) su questo, e di Luca Dondi (Nomisma) - ospiti di Sky TG24 Business - su come sta cambiando il mercato immobiliare dopo la pandemia. Guarda invece qui sotto l'intera puntata di TG24 Business del 26 agosto 2021.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24