Ubi Banca diventa Intesa San Paolo da oggi, cosa cambia per i correntisti

Economia

Con questa operazione vengono accolti in Intesa Sanpaolo circa 15mila dipendenti, 2,4 milioni di clienti, circa 2,6 milioni di conti correnti e circa mille filiali. Dall'Iban a servizi digitali, ecco cosa cambia per i clienti

A partire da oggi lunedì 12 aprile Ubi Banca (istituto di credito nato nell'aprile del 2007 dalla fusione tra Banche Popolari Unite e Banca Lombarda e Piemontese) fa ufficialmente parte del gruppo Intesa Sanpaolo. Nel week-end è stata realizzata la migrazione informatica della rete Ubi in Intesa Sanpaolo.  Con questa operazione vengono accolti in Intesa Sanpaolo circa 15 mila dipendenti, 2,4 milioni di clienti, circa 2,6 milioni di conti correnti e circa mille filiali. I clienti di Ubi Top Private confluiranno in Intesa Sanpaolo Private Banking.

Cosa cambia per l'Iban

Per quando riguarda i correntisti, per i conti che migreranno ad Intesa Sanpaolo cambierà il codice Iban: gli accrediti che perverranno in Intesa Sanpaolo con le vecchie coordinate bancarie, compresi quelli continuativi saranno automaticamente indirizzati sulle nuove coordinate di Intesa Sanpaolo. Lo stesso accadrà per gli addebiti domiciliati, che saranno automaticamente aggiornati affinché ogni operazione pre-autorizzata che pervenga in Intesa Sanpaolo sia eseguita con le nuove coordinate.

 

Le carte di debito e le carte prepagate 

Le carte di debito e le carte prepagate Ubi Banca continueranno a funzionare fino al prossimo 31 dicembre 2021, oppure fino alla loro naturale scadenza, se precedente. In ogni caso prima della scadenza e comunque entro il 31 dicembre 2021, i clienti verranno contattati per la sottoscrizione di una nuova carta.

 

Come cambiano i servizi digitali

A partire da oggi non sarà più disponibile il servizio di multicanalità di Ubi (Qui Ubi). La lista completa dei servizi e delle funzioni è stata comunicata ai clienti lo scorso 15 gennaio. Per quanto riguarda i servizi digitali, già da metà marzo 2021- accedendo al proprio Qui UBI - i clienti possono ricevere tutte le informazioni utili per attivare My Key, l'internet banking di Intesa Sanpaolo, e ottenere le nuove credenziali di accesso. Il nuovo internet banking sarà attivo a partire sempre da ohhi 12 aprile. I clienti imprese potranno attivare le loro nuove utenze dagli attuali portali Ubi e beneficiare dei canali on line MyKey Business e Inbiz e delle relative funzionalità e offerte. I principali servizi informativi e di incasso e pagamento rimarranno disponibili nel servizio Digital Banking Imprese Ubi nel periodo di passaggio ad Inbiz. Per quanto riguarda gli Enti, gestiti in servizio di Tesoreria e Cassa, potranno utilizzare la nuova e più completa piattaforma Inbiz Enti a partire dal 12 Aprile 2021. La vecchia piattaforma Qui Ubi Enti resterà disponibile in modalità informativa fino al 30 Aprile 2021. In merito al deposito titoli, il rapporto esistente verrà trasferito a Intesa Sanpaolo.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.