Mercatone Uno, nessun rimborso e niente merce per diecimila clienti

Economia

Il curatore fallimentare di Mercatone Uno ha comunicato a più di diecimila clienti che i prodotti già acquistati e pagati non verranno consegnati né rimborsati. E' stata prorogata fino a maggio la cassa integrazione per i 1700 dipendenti dell'azienda

Hanno versato oltre 4,5 milioni di euro di acconti per cucine e arredamenti, ma ora 10.500 clienti di Mercatone Uno in tutt'Italia non saranno saldati e non vedranno la merce richiesta. La comunicazione è stata data dal curatore del fallimento di Shernon Holding srl. Domenico Arcuri, presidente di Avvocati dei consumatori, consiglia "di fare un esposto in Procura: ci sono casi di persone che hanno versato acconti a pochi giorni dal fallimento, quando l'azienda non poteva non conoscere la situazione di dissesto". Anche secondo Federconsumatori, "l'azienda ha effettuato le operazioni di vendita pur essendo pienamente consapevole dell'effettiva impossibilità di rispettare gli obblighi contrattuali".

Le offerte di acquisto di Mercatone Uno

La merce ancora custodita nei punti vendita di Mercatone Uno sarà venduta in due lotti, il 19 dicembre: il primo da 2,2 milioni di euro, il secondo da 1,395 milioni. E per l'acquisto di quel che resta di Mercatone Uno ai nuovi amministratori sono arrivate 14 offerte, ma nessuna riguarda tutti i 55 negozi e i 1.700 dipendenti: proprio per questo, e per approfondire gli interessamenti, è stata prorogata la cassa integrazione fino a maggio.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.