Coca Cola compra acque minerali Lurisia, l'azienda vale 88 milioni

Economia

Sottoscritto un accordo preliminare per l'acquisizione del marchio di acque minerali di Roccaforte Mondovì, in provincia di Cuneo. L'operazione dovrebbero concludersi entro la fine del 2019

Le acque Lurisia saranno presto della Coca-Cola. Coca-Cola HBC Italia, infatti, ha sottoscritto un accordo preliminare per l'acquisizione dell’azienda di acque minerali e bibite che al momento è controllata congiuntamente dal fondo d'investimento privato IdeA Taste of Italy, gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR, dalla famiglia Invernizzi e da Eataly Distribuzione.

Il valore dell'azienda: 88 milioni di euro

Il valore dell'azienda è stato concordato in 88 milioni di euro. Il completamento dell'acquisizione, che è comunque soggetto ad alcune condizioni, è atteso per la fine del 2019. Come parte dell’operazione - spiega una nota - Piero Bagnasco, attuale presidente e amministratore delegato di Lurisia, e Alessandro Invernizzi, rappresentanti di due degli azionisti venditori, rimarranno nel consiglio di amministrazione di Acque Minerali "al fine di assicurare continuità di business". 

Dal 1940 acque minerali e bibite da Roccaforte Mondovì

Fondata nel 1940 in Roccaforte Mondovì, nel Nord-Ovest d'Italia, Acque Minerali è un produttore e distributore di acque e bibite premium con il brand Lurisia. Offre acque minerali e frizzati che arrivano da fonti a 1.400 metri sul livello del mare sul Monte Pigna, in imballaggi in pet e vetro. L'azienda è famosa anche per le sue bottiglie di vetro a forma di campana, disegnate dallo studio di architettura e design Sottsass Associati. Per quanto riguarda il settore delle bibite, invece, Lurisia offre bevande ispirate da ricette italiane come Chinotto, Gazzosa, Aranciata, Aranciata Rossa, Aranciata Amara, Limonata e Tonica.

Slowfood interrompe la collaborazione

Dal 2007, l'azienda è stata anche partner nei principali eventi organizzati da Slow Food, un’organizzazione non-profit fondata nel 1986 in Italia e che promuove pietanze locali e la cucina tradizionale. Dopo aver saputo dell’acquisizione, però, la stessa Slow Food ha fatto sapere che, con l'edizione 2019 di Cheese al via nel fine settimana, concluderà la collaborazione con Lurisia.

La presenza di Coca Cola in Italia

Coca Cola, con l'acquisizione di Lurisia, espanderà la sua presenza in italia. La fabbrica piemontese si aggiungerà ai quattro stabilimenti di Coca-Cola HBC Italia già presenti in Campania, Abruzzo, Basilicata e Veneto, dove ha anche sede il più grande centro produttivo di Coca-Cola in Europa. Una realtà globale, questa, ma anche italiana, con piani di investimento nella capacità industriale che nel 2019 ammontano a quasi 45 milioni di euro.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24