Franciacorta, Silvano Brescianini è il nuovo presidente del Consorzio

Economia

Appena eletto, ha annunciato un mandato "nel segno della continuità". Intanto l'Osservatorio Signorvino-Nomisma ha presentato i dati che confermano il Franciacorta leader di mercato nel mondo dei vini made in Italy

Il Consorzio Franciacorta ha annunciato il nome del suo nuovo presidente. Si chiama Silvano Brescianini e ha già annunciato un mandato "all'insegna della continuità". Intanto l'OsservatorioSignorvino-Nomisma ha diffuso i dati che eleggono il Franciacorta come il vino più venduto del 2018, con una quota di mercato del 10%: il risultato è giunto dopo il monitoraggio di 15 punti vendita sul territorio.

Nuovo presidente in Consorzio Franciacorta

Il Consorzio Franciacorta ha acquisito con soddisfazione il successo del prodotto che rappresenta e contestualmente ha annunciato il nome del suo nuovo presidente. Si chiama Silvano Brescianini, direttore generale della cantina Barone Pizzini, già vicepresidente del consorzio dal 2009 con delega alle attività tecniche e di ricerca. È lui a raccogliere il testimone di Vittorio Moretti, patron di Bellavista e Contadi Castaldi, che negli ultimi tre anni ha guidato il Consorzio. Rinnovato anche il Consiglio di Amministrazione, l'organo che opera in rappresentanza delle varie aziende della Franciacorta. Eletti infine, nel ruolo di vice presidente, Laura Gatti e Francesco Franzini. "Il mio mandato sarà all'insegna della continuità, la Franciacorta è nel mio dna - ha dichiarato Silvano Brescianini - e la passione verso questo territorio mi accompagna da tutta la vita". Continua il neopresidente: "Le linee guida del mio mandato saranno ispirate dal lavoro condotto dai soci insieme al professore Domenico De Masi. Dalla ricerca sono emerse importanti indicazioni sulle prospettive della Franciacorta e soprattutto l'importanza del lavoro di squadra e della coesione che, pur essendo già un nostro elemento distintivo, dovrà essere il punto di forza nella promozione del nostro vino e del nostro territorio. Le tematiche aperte sono numerose, ma certamente avranno un posto prioritario il focus sui mercati esteri e la tutela dell'ambiente".

La classifica dei vini più venduti

Dopo lo spumante doc Franciacorta, al secondo posto si piazza l'Amarone (9% di quota di mercato, con il prezzo medio maggiore: 45,5 euro), seguito dal Prosecco Doc Docg (9%) e dal Brunello di Montalcino (4%). Tra i prodotti enologici che hanno registrato una crescita maggiore emergono il Lugana, il Rosso di Montalcino e il Pinot Nero, seguiti da Prosecco, Amarone e Trento Doc. I più amati restano i vini rossi, seguiti dalle bollicine.

Il prezzo

La fascia di prezzo che gli italiani apprezzano di più nel mondo del vino è quella compresa tra i 14,90 e i 19,90 euro (21% delle preferenze), seguita da un 20% sul totale di vini con costo compreso tra i 9,90 e i 14,90 euro. I dati raccolti da Wine Monitor mostrano che il canale d'acquisto preferito dal consumatore resta l'enoteca, dove si reca un cliente sempre più informato e affascinato dal mondo delle cantine e dalle storie che ruotano attorno alla bottiglia che acquista. Il reddito di chi investe in questo bene di consumo è in media di oltre 2.500 euro al mese.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.