Agenzia Entrate, si vedrà quanto si deve pagare anche dal bancomat

Uno sportello Bancomat e la sede di un ufficio dell'Agenzia delle Entrate
2' di lettura

Lo ha annunciato il direttore Ruffini al forum dei commercialisti a Milano: i contribuenti potranno evitare di recarsi agli sportelli. Partito anche il servizio online per la rottamazione "a km zero" delle cartelle esattoriali

In futuro si potrà controllare quanto bisogna versare all'Agenzia delle Entrate anche dai bancomat e dagli sportelli Postamat, evitando così di recarsi in sede. Lo ha annunciato il direttore dell’Agenzia Ernesto Maria Ruffini a Milano, al primo forum dei commercialisti, invitati a far parte del tavolo per "la semplificazione del linguaggio dell'agenzia rivedendo anche la modulistica". Ruffini ha spiegato che ci sarà "la possibilità di accedere al proprio cassetto fiscale via bancomat o postamat per non dover andare agli sportelli dell'agenzia e verificare direttamente se ci sono cose da pagare".

Parte il sistema "fai da te" per rottamare le cartelle online

L’Agenzia delle Entrate ha anche annunciato i nuovi servizi online per “rottamare a km zero" le cartelle sul web. Da oggi, si legge nel comunicato dell'Agenzia, è possibile richiedere l'elenco delle cartelle "rottamabili" e presentare la domanda dall'area del portale dell'agenzia, senza necessità di pin e password. Si tratta di un sistema nell'ambito del progetto "Fai D.A. te", con l'acronimo di Definizione Agevolata, che prevede la possibilità di pagare, senza sanzioni e interessi, i debiti affidati alla riscossione nei primi nove mesi di quest'anno. È possibile anche regolarizzare le domande di adesione alla precedente definizione agevolata, respinte perché non rispettavano il requisito di essere in regola con i vecchi piani di rateizzazione in corso al 24 ottobre 2016. Per le multe stradali, invece, non si devono pagare gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

Leggi tutto
Prossimo articolo