Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Il successore di Profumo? Secondo FT sarà Matteo Arpe

Matteo Arpe
1' di lettura

Secondo il Financial Times l'uomo giusto per occupare il ruolo di nuovo amministratore delegato di Unicredit è il capo della Sator e '"ad di Capitalia fino al 2007". Sarebbe perfetto, ma chi glielo fa fare, si chiede il quotidiano britannico

In fondo all'articolo tutti i video sulle dimissioni di Alessandro Profumo

Dopo l'esplosione del terremoto che ha portato all'addio dell'ad di Unicredit Alessandro Profumo, resta alta l'attenzione sulla società ed è caccia aperta al successore.

C'è chi però non ha dubbi ed è pronto a scommettere sul nome del prossimo amministratore delegato. Si tratta del quotidiano Financial Times che in un articolo firmato da Paul Betts (qui l'articolo a pagamento) annuncia che "il nome ovvio" per la successione di Profumo a capo di Unicredit è quello di Matteo Arpe.
L'"amministratore delegato di Capitalia fino al 2007" sarebbe perfetto, sostiene l'autore dell'articolo anche se, si chiede, chi glielo fa fare ad Arpe, ora a capo della Sator, di andare a guidare un istituto in cui "gli azionisti importanti hanno una visione della banca che non va al di là del loro naso" e i politici hanno un'"arroganza in Italia esponenzialmente maggiore di quella di cui è stato accusato Profumo"?
Arpe, conclude il FT, "potrebbe anche trascurare questi inconvenienti", ma c'è chi ha definito il suo stile "non italiano e poco incline al compromesso in modo irritante. L'influenza di queste persone - scrive ancora il giornale britannico - potrebbe fare in modo che non sia neanche avvicinato all'incarico. Se così sarà, faranno un favore a lui e un disservizio all'Italia".

Leggi tutto
Prossimo articolo