Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Crisi Grecia, accordo della Ue su un piano di 110 miliardi

1' di lettura

L'Eurogruppo ha raggiunto un'intesa sugli aiuti economici da stanziare al Paese ellenico in tre anni. I due terzi di essi saranno a carico dei Paesi dell'euro. L'Fmi provvederà al resto. Giudizio positivo del ministro Tremonti

CRISI IN GRECIA: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Nel corso d'una conferenza stampa a Bruxelles il presidente dei ministri dell'Eurozona Jean-Claude Juncker ha dichiarato che i Paesi della Ue hanno finalmente raggiunto un accordo sul piano di aiuti da varare a favore della Grecia. Per far fronte alla crisi del Paese ellenico, saranno stanziati 110 miliardi di euro in tre anni. Gli aiuti saranno per circa due terzi (80 miliardi) a carico degli Stati membro, mentre il Fondo monetario internazionale provvederà al resto. Juncker ha anche annunciato che nel 2010 Eurolandia verserà fino a 30 miliardi di euro. Fissata, invece, al 7 maggio la riunione dei capi di Stato e di governo dell'Eurogruppo, per dare il via libera definitivo al piano di stanziamenti.

Al termine della riunione dell'Eurogruppo il presidente della Bce Jean-Claude Trichet ha dichiarato che l'attivazione del piano di aiuti alla Grecia era "necessaria per garantire la stabilità della zona euro". Sull'intesa, raggiunta a Bruxelles, ha espresso il suo plauso anche il ministro italiano dell'Economia Giulio Tremonti, che ha parlato di "accodo positivo".

La Grecia si prepara a una manovra choc:




Guarda anche
:

Grecia, Papandreou annuncia l'accordo sugli aiuti
Tensione ad Atene, scontri al Primo maggio
Crisi Grecia, verso l'accordo sblocca-aiuti
I conti pubblici della Grecia sono “spazzatura”
Tremonti, pronti a presentare decreto per aiuti

Leggi tutto
Prossimo articolo