Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Lavoro, in Italia 3,5 milioni di precari

1' di lettura

Da un'indagine della Cgia di Mestre emerge che sono le donne le più instabili e che le regioni del sud sono quelle che soffrono di più dell'instabilità del mercato del lavoro

Sono oltre 3,5 milioni di persone, e in maggioranza sono donne (58,7%), i precari in Italia. Questo esercito di lavoratori instabili è presente soprattutto nelle regioni del Sud. Lo afferma un'indagine della Cgia di Mestre. Nell'identikit del precario italiano la Cgia inserisce i dipendenti a termine involontari, i dipendenti part time involontari, i collaboratori che presentano contemporaneamente tre vincoli di subordinazione e i liberi professionisti e lavoratori in proprio - le cosiddette Partite Iva - che presentano contemporaneamente tre vincoli di subordinazione.

Leggi tutto
Prossimo articolo