Incendio nel Pisano, dove sono il Monte Serra e Calci

Il Monte Serra sovrasta il comune di Calci, nel Pisano (Google Earth)
3' di lettura

Teatro di un vasto incendio, il Monte Serra si trova nella catena dei Monti Pisani ed è la vetta più alta della provincia. Già famoso per un incidente aereo avvenuto nel 1977, sovrasta la cittadina di Calci, famosa per la sua Certosa

Il Monte Serra in provincia di Pisa, teatro di un devastante incendio che tra il 24 e il 25 settembre ha distrutto centinaia di ettari di bosco, è la vetta più alta della piccola catena montuosa subappenninica dei Monti Pisani. La formazione si estende per una ventina di chilometri a nordest di Pisa e a sudovest di Lucca svolgendo, di fatto, il ruolo di confine naturale tra le due province. Il Monte Serra è anche la vetta più elevata della provincia di Pisa.

Le attrattive del Monte Serra

Dall'alto dei suoi 917 metri sul livello del mare, il monte offre un panorama molto apprezzato. Nelle giornate limpide, salendo sulla sua vetta, si riesce ad ammirare tutto il litorale toscano centro-settentrionale e alcune isole, fino alla Corsica. La vetta è raggiungibile partendo da Calci, da Buti e da Sant'Andrea di Compito. Oltre al passo della Ceragiola, percorribile in auto per andare da Calci a Lucca, tra le attrattive del monte anche la riserva di Santallago, una conca naturale in cui si trova un prato che si estende tra castagni ed abeti.

L’incidente del 1977

Il Monte Serra era salito alla ribalta delle cronache già 41 anni fa, a causa dello schianto di un Hercules C-130 dell'Aeronautica Militare. Giovedì 3 marzo 1977, alle 15.05, dall'aeroporto di Pisa-San Giusto decollò un C-130H con a bordo 38 allievi della prima classe dei corsi normali dell'Accademia Navale di Livorno, insieme a un ufficiale accompagnatore e a cinque membri d'equipaggio. Doveva essere solo un viaggio di ambientamento al volo, ma a 5 minuti dal decollo l'aereo impattò sulle pendici del monte, nel Comune di Calci. Nell'incidente non sopravvisse nessuna delle 44 persone a bordo.

I comuni di Calci e Vicopisano

L’incendio scoppiato nella serata del 24 settembre 2018 sul Monte Serra ha minacciato le abitazioni dei vicini comuni di Calci e Vicopisano. La prima, è una cittadina di quasi 7mila abitanti che dista 10 chilometri da Pisa e 20 da Lucca. Nato da un insieme di borghi, oggi Calci è un comune sparso, costituito cioè da piccole frazioni (in quella di La Pieve si trova la sede comunale). Tra le sue attrattive più famose, la Certosa di Pisa, anche chiamata Certosa di Calci, un ex monastero certosino che ospita attualmente il Museo di storia naturale dell'Università di Pisa. A meno di 10 chilometri si trova Vicopisano, comune di oltre 8.500 abitanti che, nonostante le sue ridotte dimensioni, possiede un patrimonio di monumenti medievali notevole (tra cui una rocca medievale progettata dal Brunelleschi, una chiesa romanica e 12 torri).

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"