Meteo, le previsioni di venerdì 20 gennaio: maltempo dalla Sardegna al Centro-Sud

Cronaca
©Ansa

Il ciclone Thor acquista sempre più potenza e sferza l’Italia. Il forte maltempo colpirà l’isola e si sposterà via via verso il Centro-Sud e le regioni Adriatiche, con venti freddi da uragano, piogge torrenziali e neve fino in collina. Nubifragi su Lazio, Campania, Calabria tirrenica, Molise, Abruzzo. Attese le ultime piogge sulle coste dell'alto Adriatico e il nevischio in Emilia

ascolta articolo

Il ciclone Thor acquista sempre più potenza e sferza l’Italia. Per venerdì 20 gennaio gli esperti prevedono su diverse regioni venti freddi da uragano, piogge torrenziali e neve. In particolare, il forte maltempo colpirà la Sardegna e si sposterà via via verso il Centro-Sud e le regioni Adriatiche, con neve abbondantissima fino in collina. Nubifragi su Lazio, Campania, Calabria tirrenica, Molise, Abruzzo. Attese le ultime piogge sulle coste dell'alto Adriatico e il nevischio in Emilia (LE PREVISIONI).

Le previsioni al Nord

vedi anche

Clima, Cnr: in Italia il 2022 l'anno più caldo della storia

Al Nord sarà un venerdì con l'Italia divisa in due: da una parte c’è un ampio soleggiamento sulle regioni occidentali, dall’altra molte nubi e cielo coperto sulle aree orientali. Qui, soprattutto al mattino, sono previste ancora piogge e nevischio sull’Emilia. I venti soffiano di Grecale e Bora, i mari sono mossi. In calo le temperature, con una diminuzione sensibile soprattutto di notte e gelate in pianura al Nordovest. I valori massimi attesi rimangono sotto i 7 gradi. A Milano cielo poco nuvoloso in giornata e poi sereno verso sera. Sereno già dalla tarda mattina a Torino.

Le previsioni al Centro e in Sardegna

vedi anche

Tempesta Usa e Canada: Fort Erie trasformata in una città di ghiaccio

Il ciclone Thor si muove dalla Sardegna verso il mar Tirreno e provoca condizioni di forte maltempo sulle regioni del Centro. Attese sull’isola piogge battenti e neve copiosa sopra i 4-600 metri. Dal pomeriggio il tempo peggiora anche su Lazio, Molise e Abruzzo: attese precipitazioni intense e nevicate a bassissima quota. Sulle altre zone tempo più asciutto. Ovunque venti fortissimi. Per quanto riguarda le temperature, i valori massimi sono compresi tra i 3-4 gradi di L'Aquila e Perugia, i 6-7 di Firenze e Roma e i 12 di Cagliari. Nella capitale prevista pioggia, via via più forte nel corso della giornata. Cielo nuvoloso ma tempo più asciutto nel capoluogo toscano.

Le previsioni al Sud e in Sicilia

vedi anche

Clima impazzito, perché freddo e caldo record sono collegati

Il ciclone arriva anche al Sud. Pioggia lungo le coste tirreniche, poi il meteo peggiora sempre più sulla Campania e sulla Calabria tirrenica: attesi venti da uragano, pioggia battente e nevicate abbondanti fino in collina. In Campania la Protezione Civile regionale ha anche emanato un avviso di allerta meteo arancione dalle 12 di venerdì 20 gennaio alle 8 di sabato 21. Dal pomeriggio pioggia anche sulle altre regioni, ma meno intense. I venti sono molto forti, i mari agitati. Per quanto riguarda il termometro, i valori massimi delle temperature oscillano tra i 5 gradi di Potenza e i 10-12 di Bari, Napoli e Palermo. Nel capoluogo campano sarà un venerdì di pioggia forte. Nubi sparse e pioggia debole nel pomeriggio a Catanzaro.

Cronaca: i più letti