Terremoto nel Catanese, Ingv: scossa di magnitudo 4.1

Cronaca

Il sisma è stato registrato alle 21:26 di questa sera. L'epicentro è a Mazzarrone, la profondità a 10 km. Diverse persone in strada. La terra ha tremato anche nel Ragusano e nel Siracusano. Protezione civile: al momento non risultano segnalazioni di danni a cose o persone

ascolta articolo

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata alle 21:26 di questa sera in provincia di Catania, nella Sicilia Sud-orientale. Secondo quanto riferisce l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), l'epicentro è stato a 4 chilometri a sud-est di Mazzarrone, località in provincia di Catania al confine con quella di Ragusa. L'ipocentro è stato localizzato a una profondità di circa 10 chilometri.

Terremoto percepito anche ne Ragusano e nel Siracusano

leggi anche

Terremoto: Marche, scossa 4.0 e altre sopra magnitudo 3

L'evento è stato nettamente avvertito in diverse province della Sicilia, in particolare nella zona Sud-Est dell'isola. Il sisma è stato percepito forte in particolare nel Ragusano e nel Siracusano. Secondo le prime testimonianze, si è sentito prima un rumore sordo, simile ad un tuono, e poi la scossa. In tanti sono usciti in strada. Al momento i vigili del fuoco del distaccamento di Catania fanno sapere che non ci sono state richieste di interventi. Dopo le prime verifiche effettuate, il Dipartimento della Protezione civile ha fatto sapere che "l’evento risulta avvertito dalla popolazione, ma non sono stati segnalati danni".

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata alle 21.26 all'Ingv a 4 chilometri a sud-est di Mazzarrone, nel Catanese. L'ipocentro è stato localizzato a una profondità di circa 10 chilometri. L'evento è stato nettamente avvertito in diverse province della Sicilia, in particolare nella zona sud-est dell'isola. Al momento non risultano segnalazioni di danni a cose o persone. ANSA

Cronaca: i più letti