Meteo, le previsioni di lunedì 5 dicembre. Perturbazioni al Nord

Cronaca

Arriva dal Nord Europa un fronte perturbato che porta condizioni di diffusa instabilità sulle regioni settentrionali, la Toscana e l'Umbria. Tempo soleggiato sul resto d'Italia

ascolta articolo

Un nuovo fronte perturbato proveniente dal Nord Europa attraversa velocemente le regioni settentrionali, la Toscana e l'Umbria, portando condizioni di diffusa instabilità. Su queste regioni sono attese piogge e nevicate sulle Alpi sopra i 900/1000 metri circa. Tempo soleggiato sul resto d'Italia. Temperature miti per il periodo sulle regioni centro-meridionali. Venti da sud, mari mossi. Lo comunica iLMeteo.it per la giornata di domani (LE PREVISIONI).


Al Nord

approfondimento

Maltempo, allerta arancione in Puglia e gialla in altre 6 regioni

Al mattino, subito maltempo al Nordest e in Lombardia, con fenomeni anche intensi sul Veneto e sul Friuli Venezia Giulia; neve sui settori alpini intorno ai 1000 metri. Precipitazioni meno intense e qualche occhiata di sole al Nordovest. Venti deboli dai quadranti meridionali, mari localmente molto mossi. Temperature che non subiranno sostanziali variazioni. Valori massimi attesi tra i 5 di Aosta e i 14 di Venezia, Trieste e Genova.

Al Centro e Sardegna

Una perturbazione attraversa le nostre regioni, questa giornata risulterà diffusamente instabile su Toscana e Umbria fin dalle prime luci del giorno, poi con il passare delle ore qualche debole e occasionale pioggia potrà raggiungere anche il Lazio più settentrionale e interno. Sulla Sardegna e sui settori adriatici invece il tempo risulterà sempre soleggiato e asciutto. Valori massimi compresi tra i 12 di l'Aquila e i 18 di Roma.

Al Sud e Sicilia

La pressione aumenta sulle nostre regioni per cui la giornata trascorrerà con generali condizioni di tempo asciutto e cielo che si presenterà in gran parte sereno o poco nuvoloso, soltanto sulla Puglia meridionale la nuvolosità sarà più compatta, ma senza dar luogo a precipitazioni. Attese nebbie mattutine lungo le coste ioniche. Venti meridionali, mari mossi. Valori massimi attesi tra i 12 di Potenza e i 18-20 delle altre città.

Cronaca: i più letti