Frana sull'Appennino reggiano: travolta una passerella, nessun ferito

Cronaca
©Ansa

Un fronte franoso si è staccato ed è sceso nella zona turistica Le Fonti di Poiano, in provincia di Reggio Emilia. Nessuna persona coinvolta , salvo per miracolo il sindaco di Villa Minozzo che era sul luogo dell'incidente 

ascolta articolo

Frana sull’Appennino reggiano. Non ci sono vittime, né feriti, solo tanta paura. Prima un forte boato, poi un fiume di acqua e fango è sceso dalla montagna delle Fonti di Poiano, comune di Villa Minozzo, in provincia di Reggio Emilia. Località di grande attrazione turistica e naturalistica. Sul posto sono intervenuti subito i vigili del fuoco di Castelnovo Monti. Da una prima perlustrazione, sembra che i danni siano circoscritti. Il fronte franoso di circa 2.500 metri quadrati ha divelto una passerella di legno situata sulle sorgenti carsiche, affluenti del fiume Secchia, situate nell’area dei Gessi Triassici. Mentre il corso d’acqua è entrato in parte nel parco. Le principali vie di comunicazione sono rimaste percorribili. 

frana alle Fonti di Poiano - ©Ansa

Salvo per miracolo il sindaco di Villa Minozzo

approfondimento

Coppia uccisa da frana in Val Ferret, iniziato processo civile

 

Sul posto c'era il sindaco di Villa Minozzo, Elio Ivo Sassi che ha raccontato su facebook i danni causati dalla frana.  "Si è chiusa una delle bocche di uscita delle sorgenti carsiche. A metà mattinata l'acqua immagazzinata è fuoriuscita, con notevole veemenza, un forte boato ha accompagnato l'enorme quantità di acqua con roccia e fango, allagando l'area circostante parte della strada Gatta Pianello” ha scritto sui social il primo cittadino. “L'intuito o, la mano del buon Dio mi ha fatto rimanere a lato. Diversamente non so. Per me rimane una buonissima domenica" ha concluso Sassi su Facebook. 

Cronaca: i più letti