Processo a Ciro Grillo, per la prima volta in aula gli imputati Lauria e Capitta

Cronaca

E' iniziato in Sardegna il processo contro il figlio di Beppe Grillo e tre suoi amici genovesi accusati di violenza sessuale di gruppo. Due dei quattro imputati si sono presentati a sorpresa davanti alla Corte presieduta dal guidice Marco Contu. Attesa la deposizione di diversi testimoni

ascolta articolo

Al via oggi la terza udienza a porte chiuse presso il tribunale di Tempio Pausania del processo per violenza sessuale di gruppo, denunciata nel luglio 2019 da una giovane italo-norvegese, a carico di quattro imputati: Ciro Grillo, figlio di Beppe Grillo del M5S, e tre suoi amici genovesi. Tutti accusati anche di violenza nei confronti di un'amica milanese della ragazza, che li ha denunciati. A sorpresa due di loro oggi si sono presentati davanti al giudice: si tratta di Edoardo Capitta e Vittorio Lauria. L'altro imputato Francesco Corsiglia non è in aula. 

Processo per stupro: le deposizioni  

approfondimento

Calciatore della Premier League arrestato per stupro a Londra

 

I due giovani che si sono presentati con i loro legali, potrebbero fare spontanee dichiarazioni davanti al giudice Marco Contu. Di sicuro la difesa presenterà alla Corte la foto scattata dalla ragazza insieme a Capitta subito dopo il primo rapporto sessuale avuto con Francesco Corsiglia. Il secondo rapporto sessuale di gruppo sarebbe avvenuto con Lauria, Capitta e Ciro Grillo dopo che la ragazza sarebbe stata costretta a bere vodka. Attesa la deposizione della luogotenente dei carabinieri Cristina Solomita, della Compagnia Duomo di Milano, che ha svolto i primi accertamenti tecnici sulle celle telefoniche degli imputati e delle due ragazze. In aula sarà sentito anche un maresciallo dei carabinieri del Reparto territoriale di Olbia che ha svolto i primi rilievi nella villa della famiglia Grillo, in Costa Smeralda, dove si sarebbe consumata la violenza di gruppo. A seguire saranno registrate le deposizioni dell'amministratore del Billionaire, il locale dove i ragazzi si sono conosciuti la sera della presunta violenza, di un tassista che ha riaccompagnato al b&b le due ragazze dopo la notte trascorsa a casa di Grillo e di alcuni vicini che soggiornavano nel residence.

Cronaca: i più letti