La Cassazione conferma l'ergastolo per "Igor il Russo"

Cronaca

Norbert Feher, suo vero nome, ha ucciso nell'aprile del 2017 il barista Davide Fabbri, titolare di un locale a Budrio, e la guardia ecologica Valerio Verri. È attualmente detenuto in Spagna, dove è stato processato per l'omicidio di un allevatore e di due agenti della Guardia Civil

È stata confermata in via definitiva la condanna all'ergastolo per Norbert Feher, noto come 'Igor il Russo'. Lo ha deciso la prima sezione penale della Cassazione, rigettando il ricorso dell'imputato contro la sentenza della Corte d'assise d'appello di Bologna. Feher è attualmente detenuto in Spagna, dove è stato processato per l'omicidio di un allevatore e di due agenti della Guardia Civil, uccisi nel dicembre 2017 ad Andorra dopo essere fuggito dall'Italia.

Gli omicidi

leggi anche

Spagna, Igor il Russo condannato all'ergastolo

L'uomo era stato condannato, con rito abbreviato, il 27 maggio 2020 dalla Corte d'assise d'appello di Bologna, in parziale riforma della sentenza di primo grado del 2019. Per lui, pena dell'ergastolo per gli omicidi del barista Davide Fabbri (titolare di un locale a Budrio) e della guardia ecologica Valerio Verri, per il tentato omicidio della guardia provinciale Marco Ravaglia - commessi tra l'1 e l'8 aprile 2017 nelle province di Bologna e Ferrara -, nonché per altri diversi reati, come rapine aggravate, consumate e tentate, furti, ricettazione, violazioni in materia di armi.

Cronaca: i più letti