Ucciso lo chef sardo Alessio Madeddu: nel 2018 partecipò a 4 Ristoranti

Cronaca

Il cadavere del cuoco 51enne è stato ritrovato a terra davanti al suo locale "Sabor' e mari" a Porto Budello, nel Sud dell’isola. Sarebbe stato colpito a morte con un'accetta

Alessio Madeddu, chef sardo che partecipò nel 2018 al reality 4 Ristoranti di Alessandro Borghese, è stato ucciso e il suo cadavere è stato ritrovato a terra davanti al suo locale Sabor' e mari a Porto Budello, nel Sud dell’isola. L'uomo sarebbe stato ucciso con un colpo di accetta. Sul posto i carabinieri del Comando provinciale di Cagliari e della compagnia di Carbonia, la pm di turno Rita Cariello e il medico legale Roberto Demontis. La strada provinciale che conduce al ristorante della vittima è presidiata dai carabinieri, che non fanno avvicinare nessuno.

La condanna per tentato omicidio

Lo scorso marzo Madeddu, 51 anni, di Teulada, era stato condannato a 6 anni e 8 mesi di reclusione per duplice tentato omicidio, danneggiamento e resistenza dopo che nel novembre 2020 aveva assalito con una ruspa una pattuglia di carabinieri. Gli uomini dell'Arma, in precedenza, gli avevano ritirato la patente dopo il rifiuto dello chef di sottoporsi all'alcoltest. Arrestato, Madeddu aveva trascorso circa 5 mesi di custodia cautelare in carcere e dopo la condanna aveva ottenuto i domiciliari.

Il personaggio

Reso celebre dalla partecipazione al talent show di Alessandro Borghese, Madeddu era noto anche online per aver animato la trasmissione 'Sabor'e mari asHcoppio', sull'emittente 'Eja tv', in cui proponeva le sue preparazioni al ritmo di rock'n roll.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24