Meteo, da mercoledì blitz scandinavo: minime sempre più fredde

Cronaca

Mancano poche ore alla discesa di aria fredda alle nostre latitudini che porteranno un anticipo d’inverno su buona parte del nostro Paese. Il maltempo colpirà dapprima il Nord est per poi scivolare velocemente sul versante adriatico e al Sud. La fase clou dell'irruzione sarà giovedì con venti di bora e grecale che soffieranno fino a 100 km orari

Da mercoledì sull’Italia blitz freddo proveniente direttamente dalla Scandinavia con rovesci e temporali su mezza Italia e prime gelate in pianura. Aria fredda si farà strada dalla porta della Bora, al Nord est per poi interessare gradualmente tutte le regioni. Le aree più colpite saranno il versante adriatico e il Meridione. Giovedì il maltempo raggiungerà il suo apice con venti che soffieranno fino a 100 km orari sul medio e basso Adriatico, sul Mar Ionio e anche sul Tirreno. Rovesci e temporali si abbatteranno sulle regioni adriatiche mentre al Sud si concentreranno con intensità sulla Sicilia dove sono attesi nubifragi. Sul resto d'Italia l'espansione dell'alta pressione garantirà il bel tempo con prevalenza di sole.

Le temperature

Con questa irruzione di aria fredda le temperature subiranno un ulteriore calo, soprattutto nei valori notturni: da venerdì in città come Torino, Milano, Bologna, Firenze e Roma al primo mattino si misureranno 3-4 gradi con le prime gelate pronte a fare la loro comparsa nelle zone periferiche pianeggianti delle grandi città.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24