Niccolò Ciatti, consegnato all'Italia il ceceno accusato dell'omicidio

Cronaca
©Ansa

Rassoul Bissoultanov, ritenuto responsabile dell'uccisione del 22enne italiano in una discoteca di Lloret de Mar (Spagna), è stato consegnato dalle autorità della Germania al nostro Paese. Lo fa sapere la Farnesina

Il cittadino russo di origine cecena Rassoul Bissoultanov, accusato di aver ucciso il 22enne Niccolò Ciatti in una discoteca Lloret de Mar (Spagna), è stato consegnato dalle autorità della Germania all'Italia. Lo fa sapere in una nota la Farnesina.

La nota della Farnesina

leggi anche

Omicidio Niccolò Ciatti, uno degli aggressori arrestato in Francia

"La Farnesina esprime grande soddisfazione per la decisione delle autorità giudiziarie tedesche in merito alla consegna alle autorità italiane del cittadino russo di origine cecena Rassoul Bissoultanov, ritenuto responsabile del brutale assassinio del giovane connazionale Niccolò Ciatti, avvenuto il 13 agosto 2017 in Spagna".

"Evitare che si sottragga alla giustizia"

I "costanti contatti delle ambasciate a Berlino e Madrid con le rispettive autorità locali - conclude la nota della Farnesina - hanno consentito di conseguire questo importante risultato, fondamentale per evitare che l'accusato possa sottrarsi alla giustizia".

Il mandato di arresto europeo

L'autorizzazione alla consegna segue il mandato di arresto europeo emesso dalla procura della Repubblica di Roma nel 2020, sulla base del quale le autorità tedesche hanno proceduto il 3 agosto scorso all'arresto nel loro territorio del cittadino russo.

Cronaca: i più letti