Mugello, scomparso bambino di 2 anni: ricerche a tappeto tra i boschi

Cronaca

Vigili del fuoco, carabinieri, forestali, soccorso alpino e Protezione civile impegnati in un'area impervia. La zona dove vive la famiglia del piccolo, località Campanara, nel comune di Palazzuolo sul Senio, sarebbe raggiungibile soltanto attraverso una strada sterrata. Le ricerche continueranno durante la notte

Ancora senza esito le ricerche di Nicola Tanturli, il bambino di quasi 2 anni scomparso nella notte tra il 21 e 22 giugno dalla casa dei genitori a Campanara di Palazzuolo sul Senio (Firenze), località isolata dell'Alto Mugello dove la famiglia, che ha anche un altro figlio di 4 anni, vive in un casolare gestendo un'azienda di apicoltura. Le ricerche è previsto che continuino tutta la notte e si conta molto sull'uso aereo di un termoscanner per individuare il bambino. Il primo sorvolo sull'area selezionata con la termocamera ha dato esito negativo, ma ne verrà fatto un secondo con infrarossi. Un tecnico del Soccorso alpino è a bordo del velivolo dell'Aeronautica con cui viene svolta questa operazione. Si tratta - viene spiegato in una nota - del primo intervento reale in una missione di ricerca e soccorso per un HH-139B del 15° Stormo dell'Aeronautica Militare di Cervia. La nuova versione dell'elicottero militare è dotato di una sofisticata telecamera termica (termo scanner) fondamentale nella ricerca e soccorso di dispersi in ambienti particolarmente impervi o con scarse condizioni di luce, come in questo specifico caso.

La ricostruzione della scomparsa

"I genitori lo hanno messo a letto dopo cena. Stamani si sono accorti che non c'era più e hanno dato l'allarme", ha detto il sindaco di Palazzuolo sul Senio, Gian Piero Philip Moschetti. Almeno 200 i soccorritori schierati in un territorio impervio, tra vigili del fuoco, forze dell'ordine, volontari, soccorso alpino, Protezione civile, perfino i suoi vicini, che sono gli abitanti di un eco-villaggio dove si pratica l'agricoltura biologica e si fanno, tra le altre cose, creme dai petali di rosa. Il piccolo non è stato trovato dai sommozzatori dei vigili del fuoco nel laghetto per l'irrigazione agricola dove si è svolta nel pomeriggio una parte delle ricerche. Secondo quanto si apprende il padre, la madre e il fratellino più grande, 4 anni, di Nicola Tanturli, stanno aspettando gli esiti delle ricerche del piccolo scomparso nel loro casolare di Campanara, una località isolata in mezzo ai boschi impervi dell'Appennino. I tre sono nella casa da soli, non risulta che vi siano altre persone con loro. 

Attivati programmi informatici di geolocalizzazione

Proseguono intanto le ricerche con le squadre a terra. Inoltre, una riunione operativa con il sindaco Gian Piero Philip Moschetti si è tenuta stasera al campo base di Quadalto sia per fare il punto sulle zone battute oggi, sia per pianificare le operazioni di soccorso del 23 giugno quando al mattino molti volontari non saranno disponibili per ragioni di lavoro, mentre il pomeriggio dovrebbe tornare operativo un cospicuo numero di persone. Alle ricerche hanno partecipato anche organizzazioni di volontariato e i concittadini della famiglia del bambino.

Allestito un campo base vicino all'abitazione del piccolo

Secondo quanto emerso, la zona, dove vive una ristretta comunità di persone tra cui la famiglia del piccolo, sarebbe raggiungibile solo attraverso una strada sterrata. Un campo base è stato allestito vicino all'abitazione da dove è scomparso il bimbo, località Molino di Campanara. Attivati anche programmi informatici di geolocalizzazione. L'area boschiva è stata suddivisa sulle carte in zone, ciascuna battuta palmo a palmo. La vegetazione fitta non agevola le operazioni. Le comunicazioni sono difficili a causa del terreno montano. Il soccorso alpino toscano scrive su Facebook che si tratta di un "delicato intervento di ricerca" per i suoi tecnici.

Il sindaco: "Potrebbe aver camminato ma non sappiamo per quanto"

Il piccolo "è un bambino molto attivo, molto vispo, potrebbe camminare per un chilometro all'ora, non sappiamo quanta distanza possa aver fatto. Era abituato ad uscire dalla casa, a vivere all'aria aperta", ha spiegato il sindaco Moschetti. "Il Comune di Palazzuolo sul Senio - ha aggiunto Moschetti - insieme ai vigili del Fuoco sta coordinando i soccorsi, che si sono attivati immediatamente ricevuta la segnalazione della scomparsa del bambino. Un'intera comunità lo sta cercando".

Nicola Tantulli
Nicola Tanturli, il bimbo scomparso dalla sua abitazione - ©Ansa

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24