Il Papa: "Dare risposte a disoccupazione, Covid moltiplica povertà"

Cronaca

 "La povertà è frutto di un sistema senza scrupoli", scrive il Pontefice nel Messaggio per la Giornata Mondiale dei Poveri che sarà celebrata il 14 novembre. "Combattere la disoccupazione, che colpisce in maniera drammatica tanti padri di famiglia, donne e giovani". 

"Combattere il virus senza mirare ad interessi di parte". E' l'appello che Papa Francesco affida al Messaggio per la Giornata Mondiale dei Poveri che sarà celebrata il 14 novembre. Secondo il santo Padre, la pandemia è un'altra piaga che "ha moltiplicato ulteriormente i poveri". Ciò di cui l'umanità ha bisogno, per il Pontefice, è uno sguardo attento per trovare le soluzioni più idonee per combattere il virus a livello mondiale, senza mirare a interessi di parte". "In particolare, è urgente dare risposte concrete a quanti patiscono la disoccupazione, che colpisce in maniera drammatica tanti padri di famiglia, donne e giovani". 

 

Povertà frutto di un sistema senza scrupoli

Nel messaggio Francesco si dice cnvinto che la povertà sia frutto di un "sistema senza scrupoli" , condannando chi considera i poveri "un peso intollerabile per un sistema economico che pone al centro l'interesse di alcune categorie privilegiate. Un mercato che ignora o seleziona i principi etici crea condizioni disumane che si abbattono su persone che vivono già in condizioni precarie. Si assiste così alla creazione di sempre nuove trappole dell'indigenza e dell'esclusione, prodotte da attori economici e finanziari senza scrupoli, privi di senso umanitario e responsabilità sociale".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24