Prenotazione vaccino Covid: categorie e modalità, la situazione regione per regione

Cronaca
©Getty

Procede in Italia la campagna vaccinale anti-Covid. Dopo il rallentamento dovuto allo stop al vaccino AstraZeneca, Aifa ha revocato il divieto e il piano di vaccinazioni è ripreso normalmente. Come ci si prenota per richiedere il vaccino? Le regole cambiano da regione a regione, e anche le modalità. Ecco quanto previsto nei diversi territori

Procede in Italia la campagna vaccinale anti-Covid. Dopo il rallentamento dovuto allo stop al vaccino AstraZeneca, Aifa ha revocato il divieto e il piano di vaccinazioni è ripreso normalmente (LO SPECIALE VACCINI - L'ALGORITMO CHE STIMA QUANDO SI VERRÀ VACCINATI). Come ci si prenota per richiedere il vaccino? Le regole cambiano da regione a regione, e anche le modalità. Ecco quanto previsto nei diversi territori (CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI LIVE - SPECIALE - LA SITUAZIONE IN ITALIA CON MAPPE E INFOGRAFICHE). 

Abruzzo

approfondimento

Covid, Quando Mi Vaccino? Il calcolatore stima la data di vaccinazione

La campagna di iscrizione al piano vaccini della Regione Abruzzo è cominciata il 18 gennaio per gli ultra 80enni, persone disabili con i rispettivi accompagnatori e per le categorie fragili, ovvero i pazienti in possesso di esenzione per patologia cronica o rara. Il 13 febbraio, invece, è partita la campagna di adesione per il personale scolastico. In tutti i casi è possibile manifestare il proprio interesse alla vaccinazione tramite la piattaforma online della Regione. Questo non implica una prenotazione, infatti successivamente la Asl contatta gli interessati per fornire informazioni sulla somministrazione del vaccino. Il portale però al momento non prevede alcuna prenotazione per gli over-70. La Regione ha inoltre messo a disposizione due numeri di telefono a cui è possibile rivolgersi: 0859218691 o 0859218692. La Regione ha anche aderito alla piattaforma di prenotazione di Poste italiane. Lo stop temporaneo alla somministrazione di AstraZeneca ha avuto come conseguenza il congelamento di 15.650 somministrazioni. Le somministrazioni sono ripartite alle 17:30 del 19 marzo.

Basilicata

In Basilicata non è stata organizzata una piattaforma online per le prenotazioni. il piano vaccinale è stato programmato dalla regione sulla base dell’età anagrafica dei residenti. Finora i cittadini over 80 sono stati direttamente contattati dalla propria Asl per recarsi in uno dei 131 punti sanitari predisposti per ricevere la vaccinazione. Da quando è stata attivata la piattaforma di Poste Italiane, si può prenotare tramite quella.

Provincia autonoma di Bolzano

La Provincia autonoma di Bolzano permette di prenotarsi per il vaccino anti-Covid attraverso un’apposita piattaforma online. Al momento è attiva la prenotazione per le persone con più di 75 anni. Il gruppo di età 75-79 comprende circa 23.000 persone, quindi le vaccinazioni proseguiranno per alcune settimane. La campagna è organizzata dai comprensori sanitari, è disponibile un numero di telefono per avere ulteriori informazioni: 0471457457 da lunedì a venerdì dalle 8 alle 16 oppure 0471100999 da lunedì a venerdì dalle 8 alle 16. Le inoculazioni procedono anche per gli over 80 e i fragili, con il vaccino Pfizer.

Calabria

La Calabria, che ha adottato la piattaforma di prenotazione di Poste italiane, ha cominciato le vaccinazioni degli ultraottantenni il 22 febbraio, secondo il cronoprogramma della regione. Gli aventi diritto ricevono una chiamata dal proprio medico di medicina generale per fissare un appuntamento. Non è prevista una piattaforma ad hoc della regione.

Campania 

La campagna di vaccinazione in Campania per i cittadini che hanno superato gli 80 anni di età è partita il 5 febbraio 2021. Per manifestare l'interesse ad aderire alla campagna è possibile accedere online inserendo il proprio codice fiscale e il numero della tessera sanitaria. A partire dal 13 febbraio la Asl contatta tutti gli interessati over 80 per fissare l'appuntamento per la somministrazione del vaccino. Oltre agli ultra 80enni, dal 15 febbraio la Regione Campania ha avviato l'adesione alla campagna di vaccinazione anche per il personale scolastico. La procedura è diversa e permette, sia al personale docente che non docente, di manifestare il proprio interesse direttamente online, accedendo all'apposita piattaforma. Il 4 marzo è partita la campagna di adesione per forze dell’ordine e personale dell’Università. Dal 13 marzo la prenotazione è possibile anche per gli over 70.

Emilia Romagna

Sul sito della Regione Emilia Romagna si trovano tutte le informazioni relative alle prenotazioni per le categorie prioritarie nel piano vaccinale anti-Covid. Dal primo marzo vengono vaccinate tutte le persone di 80 anni e più, nate nel 1941 e negli anni precedenti. Dal 15 marzo vengono invece vaccinatte le persone di età compresa tra i 75 e i 79 anni (i nati negli anni 1942, 1943, 1944, 1945 e 1946). È possibile prenotare recandosi agli sportelli dei Cup, o nelle farmacie con prenotazioni Cup; online attraverso il Fascicolo sanitario elettronico, l’app Er Salute e il CupWeb. Altrimenti è possibile telefonare ai numeri previsti nella Usl di appartenenza per la prenotazione telefonica. Al momento della prenotazione vengono comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie.

Friuli Venezia Giulia

La campagna di prenotazione del Friuli Venezia Giulia per il vaccino per le persone che hanno compiuto 80 anni è partita il 10 febbraio, mentre la somministrazione è iniziata il 15 febbraio 2021. La prenotazione può essere effettuata tramite il Cup delle aziende sanitarie e delle farmacie, oppure telefonicamente allo 0434223522. Chi è in possesso dei requisiti d'età, ma presenta una condizione di fragilità nota, potrà ricevere la vaccinazione direttamente a domicilio. Per il personale scolastico, la prenotazione, sempre volontaria, può essere effettuata da martedì 23 febbraio tramite call center al numero 0434 223522, presso CUP e farmacie. “Procederemo a completare l'inoculazione del vaccino alle categorie a cui stavamo somministrando AstraZeneca, ovvero forze di Polizia e personale delle scuole, con le modalità sino ad oggi seguite. Proseguiremo anche la somministrazione del vaccino Pfizer agli over 80”, ha spiegato il vicepresidente della Regione, Riccardo Riccardi. Dalla prossima settimana, ha aggiunto Riccardi, “partiranno anche le vaccinazioni" con AstraZeneca "per gli uomini del Corpo forestale regionale. Inoltre inizieremo le vaccinazioni anche del personale della Protezione civile e dei loro volontari”.

Lazio

Da lunedì 1 febbraio tutti i cittadini di età pari o superiori a 80 anni possono prenotare il vaccino anti Covid-19, sono inclusi anche tutti i nati nel 1941 e che compiranno gli 80 anni nel corso del 2021. Per prenotare online è sufficiente indicare il codice fiscale dell'interessato e la somministrazione è già partita lo scorso 8 febbraio 2021. In fase di prenotazione è inoltre possibile indicare una sede dove effettuare il vaccino, in base alla disponibilità, e viene automaticamente fissata anche una data per il richiamo. Gli ultra 80enni non autosufficienti possono richiedere la vaccinazione a domicilio contattando il numero verde 800118800 attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20. Dal 10 marzo la campagna si è allargata agli over 70 secondo un calendario per fascia d’età ad eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili che seguono un percorso differente. Queste le categorie: – 77 – 76  anni (anni di nascita 1944 e 1945):  dalle ore 00:00 del 10 marzo in poi; – 75  – 74  anni (anni di nascita 1946 e 1947):  dalle ore 00:00 del 12 marzo in poi; – 73 – 72  anni (anni di nascita 1948 e 1949):  dalle ore 00:00 del 15 marzo in poi. Dalle 00:00 di sabato 20 marzo partono le prenotazioni anche per la fascia d’età 71-70 (nati 1950 e 1951). La prenotazione può essere effettuata online, oppure chiamando l’assistenza al numero 06 164161841. Tutte le informazioni sui vaccini anti-Covid, su chi può prenotarsi e come sono consultabili sul sito della regione. Si è invece conclusa il 7 marzo la campagna di adesione per il personale scolastico dai 18 ai 65 anni.

Liguria

In Liguria, è stato stabilito un calendario secondo fasce d'età per accedere alle prenotazioni online. Oltre a quest'ultime, è possibile effettuare una prenotazione al numero verde 800938818, attraverso il call center Cup attivo dalle 8 alle 18. In alternativa è possibile rivolgersi agli sportelli Cup, agli sportelli Asl e alle aziende ospedaliere, con orari e modalità di accesso stabilite dalle singole aziende sanitarie e ospedaliere.

Lombardia

Per i cittadini lombardi con più di 80 anni (compresi i nati nel 1941) è possibile manifestare la propria adesione alla vaccinazione online tramite la piattaforma dedicata. Dal 3 marzo la piattaforma è aperta anche al personale delle scuole statali della Lombardia amministrativamente gestito da PagoPa (personale docente e non docente, supplenti, dirigenti scolastici) di età compresa tra i 18 e i 65 anni.  Dal 4 marzo, ore 14:00, la piattaforma di adesione vaccinazionicovid.servizirl.it è aperta anche il personale degli Istituti di Formazione Professionale (IFP) e degli Istituti Tecnici Superiori (ITS). Dal 26 febbraio 2021 possono aderire alla campagna vaccinale, tramite piattaforma vaccinazionicovid.servizirl.it anche i cittadini di età superiore ai 60 anni residenti nei seguenti Comuni: per la provincia di Brescia: Capriolo, Iseo, Palazzolo sull’Oglio, Paratico, Pontoglio, Roccafranca, Rudiano, Urago d’Oglio;per la provincia di Cremona: Soncino. I cittadini (di età compresa tra i 60 e i 79 anni) dei seguenti Comuni della Provincia di Bergamo: Calcio, Castelli Calepio, Cividate al Piano, Adrara San Martino, Credaro, Gandosso, Palosco, Predore, Pumenengo, Sarnico, Tavernola Bergamasca, Telgate, Torre Pallavicina, Viadanica, Villongo possono invece aderire attraverso la piattaforma www.prenotavaccino.app. Per la prenotazione è richiesta la tessera sanitaria e un numero di telefono (cellulare o fisso), per agevolare la procedura è possibile anche chiedere il supporto del medico di famiglia oppure rivolgersi alla rete della farmacie. Al momento della prenotazione della prima somministrazione viene fissato anche l'appuntamento per la seconda dose. “I cittadini che registrano la propria adesione, saranno informati successivamente tramite sms (o riceveranno una chiamata, se è stato fornito il solo numero fisso) della data, dell’ora e del luogo in cui sarà eseguita la vaccinazione”. I soggetti affetti da disabilità e non autosufficienti devono rivolgersi al proprio medico di base che compilerà il modulo di adesione specificando che dovrà essere gestita attraverso un'altra modalità. Per ulteriori informazioni è disponibile il numero verde 800894545.

Marche

Dal 12 febbraio sul portale dell’Azienda sanitaria unica regionale delle Marche è possibile prenotare la vaccinazione per i cittadini che hanno un’età pari o superiore agli 80 anni. La prenotazione passa per la piattaforma di Poste oppure tramite il numero verde 800.00.99.66. Sul sito è disponibile il modulo online di prenotazione volontaria all'adesione alla campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 per alcune categorie specifiche: personale dipendente delle Aziende sanitarie; personale socio-sanitario delle RSA e delle Residenze Protette / Case di Riposo; personale dipendente della ospedalità privata operante in Regione Marche; Medici e Pediatri di famiglia ed ai Medici della continuità assistenziale; operatori sanitari libero professionisti o operati in strutture private; volontari operanti nel sistema regionale dell’emergenza territoriale e nei trasporti sanitari; dipendenti delle ditte che operano nell’ambito di servizi appaltati nelle strutture sanitarie. Al momento non è possibile prenotare la vaccinazione per chi ha tra i 70 e i 79 anni. Al momento della vaccinazione è indispensabile stampare la documentazione necessaria, indicata sul sito di Asur Marche.

Molise

Le prenotazioni alla campagna vaccinale in Molise sono partite lo scorso 10 febbraio. Le adesioni sono aperte solo per la vaccinazione con i vaccini Pfizer/BioNTech e Moderan attualmente disponibili solo per gli assistiti molisani domiciliati in Molise che hanno compiuto 80 anni o che compiranno l'80esimo anno di età nel corso del 2021 (quindi nati prima del 31/12/1941). Sono previste le vaccinazioni a domicilio per chi non è autosufficiente e non riesce quindi a recarsi in un centro vaccinale. La compilazione della scheda online può anche essere effettuata da un familiare, da un tutore o da un soggetto per conto dell'assistito ultra 80enne. Sarà necessario indicare un telefono cellulare sul quale verranno inviati sia l'sms per la validazione della scheda che le comunicazioni successive riguardo giorno e luogo per la somministrazione. Si può prenotare online sulla piattaforma dedicata oppure chiamare all’ 800 329 500 da telefono fisso o al 0865724242 da cellulare.

Piemonte

Da lunedì 15 febbraio i medici di base della Regione Piemonte hanno iniziato a raccogliere le adesioni alla vaccinazione degli assistiti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941). Sempre dal 15 febbraio è inoltre possibile esprimere la volontà di farsi vaccinare anche per il personale docente e non docente di scuole e università. In questo caso è necessario consultare l'apposito portale dedicato al personale scolastico. Le somministrazioni sono iniziate il 21 febbraio. Dal 10 marzo anche il personale docente e non docente non residente in Piemonte e che non dispone di un medico di famiglia sul territorio regionale può aderire alla campagna vaccinale tramite il portale www.ilpiemontetivaccina.it. Da lunedì 8 marzo anche il personale Volontario della Protezione civile può inviare la propria adesione tramite il portale www.ilpiemontetivaccina.it. Dopo la preadesione i centri vaccinali inviano l’appuntamento per la vaccinazione tramite un SMS e/o una mail ai recapiti indicati. Dal 15 marzo sono iniziate anche le preadesioni per le persone con età compresa tra i 70 e i 79 anni, sempre sulla stessa piattaforma.

Puglia

Le prenotazioni del vaccino in Puglia per gli over 80 sono partite lo scorso 11 febbraio, tramite il sito di PugliaSalute, nelle farmacie abilitate al servizio Farmacup e tramite il Cup della propria Asl. La vaccinazione viene eseguita in un ambulatorio per le persone autosufficienti, mentre le persone che non possono deambulare autonomamente possono richiedere la somministrazione a domicilio. Dal 22 febbraio sono iniziate le vaccinazioni anche il personale scolastico (che ha manifestato l’interesse alle Direzioni delle Aziende sanitarie raccolgono, tramite dirigenti e referenti scolastici Covid-19).

Sardegna

Dal primo marzo in Sardegna i cittadini nati fino al 1937 (Over 85) stanno progressivamente ricevendo un sms con l’invito a manifestare la loro adesione alla campagna vaccinale tramite registrazione sul “Portale di adesione alla campagna di vaccinazione anti-COVID-19 della Regione Sardegna”. Fino al 14 marzo, hanno potuto manifestare la propria adesione sul portale solo i cittadini che hanno ricevuto l’SMS di invito. Dal 15 marzo, tutti i cittadini Over 80 (ossia nati fino al 1941), possono aderire alla campagna tramite lo stesso portale, anche se non hanno ricevuto l’SMS di invito.I cittadini che hanno espresso la loro adesione, vengono richiamati dalle segreterie CUP e saranno convocati per la vaccinazione. Per gli over 80 che non hanno avuto la possibilità di aderire o per coloro che hanno necessità della somministrazione a domicilio, saranno disponibili dal primo aprile ulteriori canali di contatto: sportelli Cup, chiamata diretta da parte delle segreterie Cup sulla base delle liste; prenotazione telefonica tramite il numero unico 1533. Da cronoprogramma regionale, le vaccinazioni per le persone tra i 59 e i 79 anni inizieranno ad aprile per finire a giugno, cominciando dai più anziani.

Sicilia

La campagna di prenotazione del vaccino della Regione Sicilia è partita lo scorso 8 febbraio. Possono aderire i cittadini di età superiore a 80 anni (compresa tutta la classe dei nati nel 1941). La prenotazione può essere effettuata anche dai familiari o assistenti, è sufficiente la tessera sanitaria della persona che intende vaccinarsi. La campagna ha iniziato a coinvolgere anche il personale scolastico. Con la prenotazione è possibile individuare, in base al proprio CAP, la sede vaccinale più vicina e scegliere la data e l’orario in base alle disponibilità. È possibile effettuare la prenotazione compilando online la scheda di pre-adesione oppure tramite call center telefonando al numero verde 800/009966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 18:00 (esclusi sabati e festivi). La Sicilia ha aderito alla piattaforma online di Poste italiane, oltre che del portale informativo CostruireSalute.it.

Toscana

In Toscana, a partire da metà febbraio le persone con più di 80 anni vengono contattate personalmente dal proprio medico di famiglia che comunica loro il giorno e il luogo della vaccinazione. Per chi è impossibilitato a muoversi la vaccinazione viene effettuata al domicilio. Dal 10 marzo sono aperte le prenotazioni anche per le persone dai 76 ai 79 anni, nati nel 1941-42-43-44. Dal 9 febbraio è possibile prenotare online sul portale dedicato il vaccino anti-Covid con AstraZeneca attualmente disponibile (fino a esaurimento scorte) solo per queste categorie: personale scolastico e universitario, docente e non docente, di età compresa tra i 18 e i 55 anni; forze armate e di polizia di età compresa tra i 18 e i 55 anni. Da giovedì 4 marzo le persone affette dalle patologie previste dal Piano Nazionale, verranno progressivamente contattati dalle Aziende sanitarie che li hanno in carico. Ulteriori informazioni sono consultabili sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it.

Provincia Autonoma di Trento

La vaccinazione nella provincia Autonoma di Trento deve essere prenotato tramite Cup online. Al momento possono prenotare gli over 80, il personale scolastico e da sabato 13 marzo anche le persone che hanno compiuto 75 anni, sempre sulla stessa piattaforma. Per procedere con la prenotazione è sufficiente avere la tessera sanitaria e scegliere la sede vaccinale di riferimento. Prenotando la prima somministrazione viene automaticamente prenotata anche la seconda. Per avere informazioni è possibile visitare il sito internet dedicato, per avere supporto alla prenotazione è disponibile il numero verde 800867388 da lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 14.

Umbria

La prenotazione in Umbria può essere effettuata direttamente online, accedendo a Cup Umbria, il portale web dedicato, oppure presso tutte le farmacie del territorio. La modalità online prevede l'inserimento del numero di cellulare dell'assistito e del codice fiscale: una volta inserito questi dati, il cittadino riceve un sms con l'indicazione del luogo e della data in cui presentarsi sia per la prima dose che per la seconda. Per la gestione delle prenotazioni o della cancellazione è attivo il numero verde dedicato 800192835, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20. I pazienti ultra 80enni fragili e che non possono recarsi ai punti vaccinali saranno vaccinati a domicilio dal proprio medico di famiglia. Dal 24 febbraio sono partite le prenotazioni per il personale scolastico delle scuole statali con età compresa tra i 18 e i 65 anni e dei dirigenti scolastici.

Valle D’Aosta

Dal primo marzo la Valle d’Aosta ha avviato una campagna di vaccinazione di massa. È la Usl a contattare la popolazione per raccogliere le adesioni. Attualmente è in corso la vaccinazione degli ultraottantenni e della classe 1956/1959 (che non presentazioni condizioni di particolare fragilità). I cittadini devono inserire sul portale FSE o sul portale di prenotazione vaccini Covid il numero di telefono e l’indirizzo e-mail per ricevere, quando l’Azienda procederà ad inserire nuove prenotazioni, data, orario e luogo della vaccinazione prenotata. In alternativa è possibile telefonare al servizio Infovaccini allo 0165546222.

Veneto

La vaccinazione della Regione Veneto è iniziata il 15 febbraio, procedendo progressivamente con la chiamata della popolazione ultra ottantenne, soggetti vulnerabili, personale scolastico e universitario, docente e non docente, lavoratori delle forze armate e polizia. I cittadini vengono contattati per fissare l’appuntamento per la vaccinazione secondo le modalità previste per la loro categoria. La vaccinazione avviene presso i Centri di Vaccinazione di popolazione (CVP) e, al momento della somministrazione della prima dose, viene garantito anche l'appuntamento per la seconda.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.